| categoria: Roma e Lazio

Ex colonnello uccide la moglie e si impicca nel giardino della villa

Omicidio suicidio in una villetta all’Infernetto a Roma. Un ex colonnello dell’aeronautica in pensione, Carlo Revetria di 64 anni, ha ucciso la moglie di 58, Gisella Nano, insegnante di aerobica presso uno dei circoli sportivi di zona, con un corpo contundente, sembrerebbe un vaso, e si è impiccato nel giardino della villetta di famiglia, al civico 32 di via Valfloriana.
Sul posto i carabinieri e il magistrato di turno. L’allarme è scattato alle 13.30. Secondo una prima ricostruzione Revetria sarebbe stato malato da tempo e preoccupato. L’omicidio sarebbe scaturito al culmine di una lite con la moglie, uccisa dall’uomo con un vaso di fiori. Secondo i primi rilievi non ci sarebbero lettere o dichiarazioni d’addio, il che fa presupporre che si sia trattao di un delitto d’impeto. La coppia era molto conosciuta perché lei faceva l’insegnante di aerobica in uno dei cricoio più esclusivi all’Axa.

Ti potrebbero interessare anche:

"Firme irregolari", scoppia la bufera sulle primarie Pd
ROMA/Rimosse le roulotte dalle Mura Gianicolensi
Fabio Pucci vicesindaco della Città Metropolitana
PIAZZA NAVONA/ Sarà Befana solidale ed ecocompatibile
Dalla Colombo alla Casilina in arrivo nuovi autovelox
ABUSI SESSUALI A 30ENNE, ARRESTATO 'PRINCIPE DEL BOARIO'



wordpress stat