| categoria: Roma e Lazio

Marchini fa il candidato: ecco le sei priorità per Roma

Dopo il successo, non solo simbolico, colto tra i banchetti della Lega, che ha ulteriormente terremotato il centrodestra romano, Alfio Marchini punta dritto al prossimo step: presentare ai romani il suo programma, al termine della campagna di ascolto dei cittadini che ha toccato tutte le aree della Capitale. Sabato mattina, all’auditorium Santa Cecilia, l’ingegnere illustrerà le sei linee guida della sua azione amministrativa, da proporre agli elettori. Secondo le indiscrezioni i capitoli che saranno toccati dal candidato civico, nel suo intervento di sabato, saranno: trasporto pubblico, manutenzione, sicurezza, rifiuti, servizi alla persona ed economia, quest’ultima con un approfondimento tra turismo, innovazione e cultura. Durante la campagna elettorale, poi, Marchini approfondirà i vari temi. Ma anche dopo l’eventuale elezione: «I cittadini verificheranno in corso d’opera la realizzazione di quanto promesso attraverso un comitato di quartiere di tre membri, che avrà mensilmente una linea diretta con il sindaco, in particolare su decoro e sicurezza», si legge nella bozza di programma.

LA SFIDA
Tutto ciò mentre nel centrodestra si continua a discutere sulle candidature. Guido Bertolaso resta il candidato ufficiale, ma è uscito malconcio dalla consultazione popolare promossa del Carroccio. «Se per una consultazione organizzata in due giorni di pioggia 15 mila persone sono andate ai banchetti vuol dire che c’è voglia di partecipazione – rimarca Marchini – Noi vogliamo togliere il tappo che soffoca Roma da decenni». E ora Matteo Salvini, già piuttosto freddo sull’ex direttore della Protezione civile, difficilmente potrà tornare sui suoi passi, sancendo però la fine del patto (almeno per Roma) con i berlusconiani e Fratelli d’Italia. Questi ultimi mantengono fede all’accordo su Bertolaso, anche se Giorgia Meloni ricorda: «Non ho mai escluso la mia candidatura».
L’alternativa sarebbe fare le primarie, ma l’ex premier è fermamente contrario a quest’ipotesi, anche se la base azzurra è in subbuglio. «Mi ha telefonato Lucia Ronzulli, esponente di Forza Italia, per tastare il terreno – rivela Francesco Storace – Sono molto preoccupati dopo il risultato delle consultazioni di Matteo Salvini». Ncd parte all’attacco: «Berlusconi e Salvini lanciano e allo stesso tempo bruciano candidature e nomi non per Roma, ma per chi potrà essere in futuro il leader del centrodestra», tuona Fabrizio Cicchitto. E il candidato civico rafforza giorno dopo giorno il novero dei suoi endorsement: con l’ingegnere si schierano l’associazione Azzurra libertà dei fratelli Zappacosta, Corrado Passera – «purché resti indipendente dai partiti» – ma anche tre consiglieri ex Pd del V Municipio, passati con la Lista MarchinI

Ti potrebbero interessare anche:

Corpus Domini, chiuse le strade tra San Giovanni e Santa Maria Maggiore
Trasporti, arriva il ticket notturno contro le stragi della movida
E Trenitalia esce da Metrebus dal 1° gennaio. Tariffa a parte per i treni regionali metropolitani
Bertolaso "spacca" l'alleanza. Fdi a Lega, rispetti la parola
M5S, NO SOPRINTENDENZA A IMPIANTO BIOGAS IN SITO ARCHEOLOGICO MINTURNAE
Assembramenti su bus, il Comune risponde: "600 corse in più al giorno"



wordpress stat