| categoria: politica, Roma e Lazio

PRIMARIE/ Pedica, sarò anche al congresso romano del Pd, la mia battaglia non si ferma

«Per me queste primarie rappresentano l’inizio del congresso romano del Pd dove mi vedrà ancora protagonista per una vera pulizia del partito e delle tribù che vi regnano ancora oggi». Lo dichiara Stefano Pedica in attesa dei risultati delle primarie del centrosinistra a Roma alle quali partecipa come candidato. «Spero che oggi le truppe cammellate, troppe purtroppo è ancora vive per rovinare un Pd libero, non facciano restare, con le loro strategie volte solo al potere, una Roma immobile come da anni accade, ma che votino per il cambiamento ribellandosi ai suoi capi tribù – aggiunge Pedica – Dubito che questo accada, continua Pedica». «La mia battaglia contro un Pd che ha alzato muri tra politica e cittadini continuerà già da domani, qualunque sia l’esito del voto di questa sera – prosegue Pedica- Come ho detto durante la mia campagna per le primarie il partito che temo più di tutti è il mio, è il Pd, quello demotivato, arrabbiato, quello che dovrà reagire a mafia capitale e agli accordi trasversali fino a ieri considerati normali. Per questi motivi continuerò a lottare dentro il mio partito, perché lo voglio bello e pulito».

Ti potrebbero interessare anche:

Restauro del Colosseo al via, il Tar sblocca il contenzioso
Italia promossa dai Grandi, assicura Letta
LA STORIA/ Marino, 27 mesi di incidenti e brutte figure a Palazzo Senatorio
CENSIS/ Cresce il trasformismo, 6,1 cambi di casacca al mese
IL CASO/ Il fratello di Alfano, Report non trasmetta quella intervista rubata
Risse, aggressioni, sparatorie. Chiusi tre locali notturni



wordpress stat