| categoria: salute

La longevita’ dipende da una percentuale, quella del grasso corporeo

Non sono ne’ il peso complessivo di una persona, ne’ il cosiddetto ‘indice di massa`corporea’ (BMI)- ossia il rapporto tra altezza chili – ma la percentuale di grasso corporeo: e’ questo il fattore che piu’ influenza la longevita’ degli individui. Ad indicarlo un nuovo studio che – dopo aver esaminato piu’ di 54.000 adulti sui 60 anni di eta’ – ha concluso che e’ la composizione, e non la quantita’ dei chili di troppo a contare in termini di mortalita’.Il rapporto pubblicato sulla rivista ‘Annals of Internal Medicine’, ha osservato che gli uomini e le donne con la piu’ alta percentuale di grasso corporeo avevano i rischi maggiori di morte nei 4-7 anni successivi.
Gli uomini con piu’ del 36% di grasso corporeo hanno evidenziato una rischio di morte piu’ alto addirittura del 59% rispetto ai coetanei con una percentuale di grassi del 28-32%.
Quanto alle donne, quelle con il 39% di grasso hanno mostrato un rischi di morte del 19% piu’ elevato delle coetanee con il grasso al 30-34%.

Ti potrebbero interessare anche:

La corsa è molto più efficace della camminata per la perdita di peso
Sclerosi multipla, arriva lo spray alla cannabis
Smog nemico delle donne incinta, più alto il pericolo di ipertensione
In Lombardia arriva "Healthy Hour", l'aperitivo light e alcol free
Alle prese con l'asma il 6% degli italiani, in arrivo terapie innovative
Dieta 'mima-digiuno' cura diabete 'resettando' il pancreas



wordpress stat