| categoria: politica, Senza categoria

Alfano serra le fila di Ap, siamo noi il fulcro dell’area moderata

«Il vecchio centrodestra è finito, ripartiamo con una grande area moderata». In vista di una tornata delle amministrative che vedrà Ncd schierata a macchia di leopardo Angelino Alfano tenta di serrare le fila del suo partito con una lettera agli iscritti in cui rivendica la scelta dell’alleanza di governo e la centralità, in vista di una grande area di centro, di Area Popolare. Parole che non a caso arrivano proprio mentre nel Pd il livello di scontro tra Matteo Renzi e la sinistra raggiunge vette inedite. «Grazie alle scelte da noi ispirate, Renzi ha litigato con la sua sinistra e ha emarginato più comunisti lui in due anni che Berlusconi in venti», sottolinea il ministro dell’Interno. La lettera di Alfano giunge in un periodo delicato per Ncd. Le tensioni sulle unioni civili e l’ascesa, anche numerica, dei verdiniani in Senato hanno aumentato la temperatura interna al partito che, nei prossimi giorni, potrebbe vedere il gruppo Ala crescere di ulteriori unità e ‘apparire’, sabato prossimo con Denis Verdini, alla kermesse organizzata da Enrico Zanetti per la nuova lista Moderati per Renzi. E Alfano non vuol farsi trovare ‘impreparato’. «Da noi deve partire la nascita di un’area popolare, liberale, moderata che realizzi la seconda parte del cammino che tutti noi insieme abbiamo avviato», scrive il ministro definendo «deflagrato» il vecchio centrodestra e rimarcando, con chiaro riferimento ad Ala, di «averlo capito prima degli altri, quando era essenziale per l’Italia» e non, come «molti altri» quando il Paese era già al sicuro«. Di certo, l’area che con una – al momento improbabile – modifica dell’Italicum, potrebbe puntare ad una coalizione con il Pd, è in grande movimento e vede anche l’Udc segnata da profonde fibrillazioni. Una direzione nazionale farà il punto tra diversi dubbi, che Paola Binetti così riassume: »Ap è solo l’inizio di un grande progetto oppure è una realtà residuale?

Ti potrebbero interessare anche:

La Regina riprenderà i viaggi all'estero, prima tappa Roma
Femen e Witt, donne sempre più al centro delle contestazioni
SIRIA/ Le otto volte in cui Obama disse "niente scarponi sul terreno"
GIUBILEO/ Mons.Fisichella, finora oltre un milione di fedeli agli eventi
Mostra del Cinema, austerity per l'inaugurazione ma cartellone da oscar
PATTO CON SINDACI PER UN PD NUOVO,ZINGARETTI IN CAMPO



wordpress stat