| categoria: Roma e Lazio

Berlusconi: «Campi rom? Progetto Case come all’Aquila»

I temi legati all’emergenza post terremoto all’Aquila continuano a trovare ampio spazio nel dibattito elettorale che sta infuocando la corsa al Campidoglio. Ieri Silvio Berlusconi ha parlato della possibilità di estendere l’idea del Progetto Case nell’ambito della polemica sui campi rom. «Intanto – ha detto il presidente di Forza Italia a Radio Anch’io, su Radio Uno – non c’è alcuna possibilità di entrare in un campo rom con la ruspa e buttare tutto all’aria, visto che nei campi ci sono o più di 100 mila nomadi e sono cittadini italiani. Bisogna prima trovare una soluzione e ho in mente un progetto di costruire, in giro per l’Italia, come io e Guido Bertolaso abbiamo fatto all’Aquila, dei quartieri per ospitare queste famiglie, imponendo loro delle regole, come ad esempio, quella di mandare i loro figli a scuola e dando loro la possibilità avere un posto di lavoro pubblico». «Fatto questo – ha concluso Berlusconi – sistemati i rom, nei campi si potrà entrare con le ruspe per trasformarli in parchi e giardini. Tutto il resto sono parole che non possono essere messe in pratica». Più volte, in questa prima fase di campagna elettorale romana, Berlusconi ha utilizzato il tema del progetto Case per “difendere” l’operato suo e quello di Guido Bertolaso, candidato al Campidoglio, nell’emergenza post terremoto.

Ti potrebbero interessare anche:

Bongiorno, la parola d'ordine è discontinuità, no a candidati che hanno avuto a che fare con la Giun...
Inchiesta bus, partono le rogatorie per la Svizzera. E Berlusconi attacca: giustizia ad orologeria
Tronca boccia le rotazioni, nuovo piano anticorruzione
Ultimo faccia a faccia Raggi-Giachetti. E sono scintille
DIETRO I FATTI/ Dalle carrozzelle a motore alle bici, i rischi della ideologia grillina
"Il tram 8 arriverà a Termini": ecco il progetto della nuova 'linea dei Fori'



wordpress stat