| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Ercolano, vigili assenteisti: 35 indagati, timbravano e se ne tornavano a casa

C’è chi si faceva timbrare il badge da un collega compiacente e poi non entrava in servizio e chi una volta vidimato il cartellino invece di mettersi al lavoro se ne tornava a casa, con la propria auto o con i mezzi pubblici. È quanto emerso dall’indagine della Procura della Repubblica di Napoli che, questa mattina, ha portato alla esecuzione, da parte dei carabinieri di Torre del Greco (Napoli), di 35 informazioni di garanzia nei confronti di altrettanti vigili urbani del Comune di Ercolano (Napoli). A tutti gli inquirenti contestano i reati di truffa ai danni dello Stato e falso e riconducibili ad episodi di assenteismo.

L’ episodio, l’ennesimo del genere, viene alla ribalta delle cronache ventiquattro ore dopo l’operazione ‘furbetti del cartellinò condotta ad Avellino. Ieri, infatti, sono state notificate 21 misure cautelari nei confronti di altrettanti dipendenti della Asl che si assentavano dal lavoro attraverso il distorto utilizzo del badge. L’indagine che riguarda il corpo della Polizia Municipale di Ercolano è iniziata nel 2011 e non vede coinvolta l’amministrazione guidata dal sindaco Ciro Buonajuto il quale ha annunciato «la massima collaborazione con gli inquirenti per accertare eventuali illeciti che abbiano arrecato danno al Comune e alla Città». Gli episodi di assenteismo documentati coinvolgono nello specifico 28 agenti in servizio, 5 amministrativi e due in pensione. Tra gli episodi contestati vi sono l’allontanamento arbitrario dal luogo di lavoro, false marcature di presenze effettuate da colleghi in servizio.

E chi si allontanava ingiustificatamente dal luogo di lavoro, si procurava un ingiusto profitto ai danni dell’ente comunale. Sull’operazione antiassenteismo è intervenuto anche il presidente regionale dell’associazione nazionale comandanti e ufficiali di polizia municipale, Gennaro Sallusto: «Siamo poliziotti che devono affermare tutti i giorni il proprio ruolo e la propria funzione e siamo altrettanto pronti a fare dapprima pulizia in casa nostra». In serata è giunto anche il commento del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, il quale, con i due consiglieri comunali del Sole che Ride di Ercolano Giampiero Perna e Saverio De Crescenzo, ha detto, «Il problema degli assenteisti nella pubblica amministrazione, e sopratutto sui nostri territori, sta diventando drammatico».

Ti potrebbero interessare anche:

Maroni: Bossi? Il segretario della Lega sono io. Punto
Camion-bar, l'assessore Leonori assicura: stiamo rivedendo i permessi
Heinz Back e i medici del Gemelli a Eataly insegnano a mangiar sano con gusto
Treni, 24 ore di sciopero
Papa: ogni vita deve essere accolta
STOP A STRAORDINARI MEDICI E DIRIGENTI, PROTESTE IN ATTESA SCIOPERO



wordpress stat