| categoria: sport

Lazio, Pioli in bilico. Tocca a Inzaghi?

La Lazio prova a ripartire. All’indomani della sconfitta in Europa League contro lo Sparta Praga, i biancocelesti si sono allenati a Formello in mattinata. I giocatori che ieri sono scesi in campo all’Olimpico contro i cechi oggi hanno lavorato in palestra, svolgendo esercizi di scarico. Mister Pioli, sempre più in bilico, da domani inizierà a preparare tatticamente la sfida contro il Milan, in programma domenica sera a San Siro.

Nell’affrontare i rossoneri il tecnico dovrà fare a meno di Basta, Radu, Kishna e Milinkovic, ancora alle prese con problemi di natura muscolare. Anche Konko entrerà nella lista degli indisponibili per la trasferta a San Siro: il francese, uscito nel secondo tempo durante il match con lo Sparta, ha accusato un fastidio agli adduttori e difficilmente recupererà per il derby contro la Roma del prossimo 3 aprile. Mauri, oggi in clinica per un controllo alla mano sinistra con il dottor Salvatori, dovrebbe essere a disposizione per Milano, mentre è ancora in dubbio la presenza di Djordjevjc, fermato nei giorni scorsi da un dolore alla schiena.

Oltre ai giocatori, nel centro sportivo di Formello erano presenti anche il presidente Lotito e Igli Tare. Il direttore sportivo, al suo arrivo, è stato contestato da un tifoso, che chiedeva a gran voce l’esonero di Pioli, rimproverando alla squadra di aver perso la dignità. L’albanese, però, non si è scomposto, rispondendo così: «Non posso parlare». Nel corso della giornata, la dirigenza si è confrontata con squadra e tecnico. Il presidente non avrebbe gradito l’atteggiamento mostrato dai suoi nell’ultima gara e, durante un colloquio, li avrebbe biasimati per lo scarso impegno. Il futuro di Pioli è sempre più incerto.

La disfatta europea avrebbe mandato Lotito su tutte le furie e le prossime partite potrebbero sancire la fine del matrimonio tra la Lazio e il mister (ancora sotto contratto fino al 2017). Al di là dei risultati, la dirigenza avrebbe chiesto alla squadra maggior spirito di sacrificio, in modo da fornire una prestazione all’altezza già dai prossimi impegni contro Milan e Roma. Se Pioli venisse esonerato, il sostituto sarebbe trovato in casa. Simone Inzaghi, mister della Lazio Primavera, è pronto a subentrare. Intanto, nell’ambiente biancoceleste la delusione e il disamore imperversano tra i tifosi. Alcuni calciatori, terminato l’allenamento mattutino, sono usciti dal centro sportivo di Formello, subendo le rimostranze verbali di pochi sostenitori, presenti all’esterno dei cancelli.

Ti potrebbero interessare anche:

ANTIRAZZISMO/ Boateng ambasciatore Onu? "Tra una decina d'anni"
Milan, guerra Galliani-Barbara Berlusconi. Allegri? Sta in mezzo
TENNIS/ Ecco Australian Open, Serena Williams ricomincia dalla Giorgi
Sampdoria-Dodó, é fatta. Nuovo acquisto per Montella
Premier, Mazzarri batte Mourinho: United ko 3-1 con Watford
INTER AL MINIMO,COL CAGLIARI BASTANO LAUTARO E POLITANO



wordpress stat