| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Tir in fiamme, chiusa l’A1 presso Capua. Ponte a rischio crollo

Tir in fiamme sull’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto tra Caianello e Capua: chiusa l’autostrada in entrambe le direzioni. Il mezzo pesante ha preso fuoco, poco dopo le 11, sotto un cavalcavia per il quale, secondo quanto conferma la polizia stradale, è stato segnalato pericolo di crollo. Il provvedimento di chiusura si è reso necessario anche in carreggiata opposta a causa del fumo intenso. Sono enormi i disagi per le auto in coda per chilometri. La polizia stradale è riuscita a liberare la “sacca” di veicoli rimasti fermi tra i due svincoli di Caianello e Capua.
“L’incendio del tir, che conteneva materiale plastico – spiega il comandante dei vigili del fuoco di Caserta, Domenico De Bartolomeo – è stato domato grazie all’intervento di due squadre e due autobotti. Un nostro funzionario ha poi verificato che la struttura portante del ponte, che è in acciaio, si è deformata per il calore per cui non è possibile garantirne la stabilità. Sappiamo che la società Autostrade è orientata a far arrivare delle gru per demolire il ponte”. A chi è diretto verso Napoli, Autostrade per l’Italia consiglia di uscire a Caianello, percorrere la Statale 6 Casilina, e rientrare in A1 a Capua. Sul luogo sono presenti il personale di Autostrade per l’Italia, la polizia stradale, i vigili del fuoco e il 118.
Alle 1, il tratto di A1 compreso tra gli svincoli casertani di Capua e Caianello, e stato liberato dalle auto rimaste “intrappolate”, ma la Polstrada parla di ore per riaprire l’A1. “Al momento – spiega Giovanni Consoli, comandante della Polstrada di Caserta – abbiamo 6-7 km di coda prima di Caianello in direzione sud, e 3-4 km prima di Capua in direzione nord. Contiamo di riaprire nel più breve tempo possibile la carreggiata nord per far proseguire la marcia in un’unica corsia, mentre per la carreggiata sud bisognerà prima attendere il parere dei tecnici sulla stabilità del punto”. “Se potrà essere puntellato, in attesa di interventi strutturali successivi, allora anche il tratto verso Napoli potrà essere riaperto. Ma passerà ancora qualche ora”

Ti potrebbero interessare anche:

I due marò a disposizione delle autorità indiane
MIGRANTI/ L'ambasciata saudita a Roma, da noi milioni di yemeniti e siriani
Partorisce nel pronto soccorso dell'ospedale di Penne, uno dei punti nascita abruzzesi da chiudere
CARCERI:TROPPI SUICIDI,BONAFEDE E CAPO DAP AVVIANO ISPEZIONI
MOSTRE/ Leonardo superstar agli Uffizi con codice Leichester dopo 36 anni in Italia
Cassazione conferma il maxi sequestro dei fondi alla Lega



wordpress stat