| categoria: Senza categoria, Venezia

«Venezia a rischio, subito progetto rilancio»

Dopo i recenti allarmi sullo stato di “salute” di Venezia, il sottosegretario ai Beni Culturali Ilaria Borletti Buitoni, plaude all’iniziativa di Europa Nostra che ha chiesto all’Unesco di inserire la città lagunare fra i siti patrimonio dell’umanità a rischio. «Il mondo ama Venezia e vuole contribuire a salvarla – dichiara alla Nuova Venezia -. Non possiamo perciò che raccogliere l’appello lanciato da Europa Nostra e dal suo presidente Placido Domingo che non a caso ha sottolineato che a essere in pericolo oggi sono Venezia e la sua laguna, che rappresentano un’unica entità». Buitoni si dice d’accordo con il critico d’arte Philippe Daverio: «la città deve cominciare a immaginare il suo futuro da qui a sessant’anni perché c’è una drammatica assenza di un progetto di rilancio della città, che rischia così di perdersi definitivamente».Critico invece il consigliere delegato del sindaco Paolino D’Anna: «non va bene, caro presidente dell’associazione Europa Nostra. Venezia non ha bisogno nè di essere inserita in liste di proscrizione nè di strumenti vetusti e inefficaci. Venezia ha bisogno di una campagna internazionale a livello quantomeno europeo affinché se ne riconosca la sua specialità, la sua unicità. Occorre piuttosto con procedura di urgenza chiedere e ottenere, tutti assieme, strumenti normativi per gestire in loco le risorse che Venezia produce».

Ti potrebbero interessare anche:

CASSAZIONE/ Nuovo esame per Raul Bova, è accusato di violazioni tributarie
Arriva il Terminal del Gusto, apre a giugno a Civitavecchia
Chievo spadroneggia, Palermo nei guai
Cucinare con i fiori e arredare con ortaggi, magia del verde tra orto e cucina
SABAUDIA/ La politica si accende, Piccotti attacca l'ex sindaco Lucci e il suo candidato
IDROGENO PER VAPORETTI VENEZIA, LA TECNOLOGIA C'È



wordpress stat