| categoria: Senza categoria, sport

Il Chievo espugna il Ferraris, Sampdoria nuovamente nei guai

Impresa del Chievo che batte di misura la Sampdoria, espugna il Ferraris e conquista una vittoria che vale la salvezza volando a 38 punti in classifica. La squadra di Montella finisce invece tra i fischi del proprio pubblico una gara che l’ha vista giocare un primo tempo tra i peggiori della stagione e una ripresa arrembante, ma senza precisione e con troppo affanno. Ora si sono ridotti a quattro i punti sulla zona salvezza. Sono gli ospiti a partire meglio e già al 9′ sfiorano il vantaggio con Spolli che di testa impegna Viviano su cross di Birsa. La squadra di Montella sembra non avere molte idee mentre il Chievo capisce di poter osare e si propone in avanti. La spinta porta i frutti al 23′ quando su cross dalla destra di Birsa Meggiorni anticipa tutti in area e di testa batte Viviano per il vantaggio. La risposta della Sampdoria è tutta in un rasoterra di Dodò che termina a lato. Pepe viene atterrato in area da Fernando ma dagli undici metri Birsa si fa respingere il tiro da Viviano. La Sampdoria ringrazia il suo portiere che poco dopo salva ancora su Birsa libero in area. Al 33′ Fernando si scontra con Cesar, colpendolo con un braccio al volto, senza che l’arbitro intervenga. Nel finale Quagliarella con un pallonetto supera il portiere argentino ma non Spolli che salva sulla linea sull’unica occasione per la Sampdoria. Nella ripresa la Sampdoria sfiora il pareggio al 4′ con De Silvestri che colpisce la traversa con un colpo di testa su azione d’angolo. Al 13′ Pepe scatta sulla fascia e mette in mezzo per Meggiorini sulla cui girata al volo Viviano compie un altro miracolo. Bizzarri non vuole essere da meno e si supera su un colpo di testa di De Silvestri. I blucerchiati ci credono e al 20′ ancora Bizzarri nega la gioia del gol a Quagliarella. Montella prova così la mossa Muriel dopo aver già inserito Correa per Cassano. Ma i pericoli maggiori li crea praticamente sempre De Silvestri che al 37′ ci prova anche in rovesciata trovando Bizzarri attento. In pieno recupero arriva l’ultimo sussulto ad opera di Soriano ma il suo tiro viene respinto ancora da Bizzarri.

Ti potrebbero interessare anche:

Bono (U2) a rischio cecità
SENATO/ Il vice presidente Gasparri rinuncia all'alloggio
Quasi strappo nel Pd, la minoranza sfida Renzi: o ci ascolta o non votiamo la legge elettorale
Via al bando per riqualificare il Mausoleo di Augusto e la piazza: "Pronti tra 600 giorni"
Sara Di Pietrantonio, l'autopsia: era già morta quando è stata bruciata
GB: NUOVO ALLARME SANITÀ, 'OSPEDALI SULL'ORLO DEL COLLASSO'



wordpress stat