| categoria: sanità Lazio

Lavoratori Asl sul tetto del Cto: “Sotto organico, senza stipendio e a rischio licenziamento”

Una rappresentanza di lavoratori delle aziende sanitarie locali Asl Rm2 e Rm3 questa mattina è salita per protesta sul tetto del Centro traumatologico ortopedico di Roma. Si tratta degli operatori per l’igiene, la sanificazione e pulizia di alcuni ospedali capitolini, dipendenti della società appaltatrice Ma.Ca. Srl. L’Unione sindacale di base (Usb, che ha indetto l’assemblea di solidarietà e lotta), oltre a dare notizia dell’accaduto, denuncia che si tratta di lavoratori “in appalto, palesemente sotto l’organico previsto dall’appalto stesso, senza stipendio e a rischio licenziamento”.

“Corruttela e dequalificazione del servizio”. “Da anni – scrive il sindacato in una nota – i lavoratori e l’Usb denunciano il sistema degli appalti, che costa milioni di euro di risorse pubbliche, è sempre più spesso occasione e oggetto di corruttela e porta alla dequalificazione del servizio all’utenza determinando una grave e inadeguata sanificazione degli ospedali, con casi di infezioni contratte in ambito sanitario da chi come utente si rivolge al servizio pubblico”.

Chiesto un incontro col governatore Zingaretti. La protesta giunge dopo “diversi incontri senza esito con la società appaltatrice Ma.Ca, con i commissari Asl e con la prefettura”. I lavoratori chiedo quindi un incontro con il commissario ad acta alla Sanità e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, “il quale è l’unico che deve assumere immediati provvedimenti con il giusto pagamento delle retribuzioni, l’annullamento delle procedure di licenziamento da parte di Ma.Ca. Srl e il corretto espletamento – conclude l’Usb – di un servizio fondamentale all’interno delle strutture sanitarie”.

Ti potrebbero interessare anche:

TUSCIA/ Via ortopedia e ostetricia, Andosilla nel caos
Zingaretti prova a ridisegnare la sanità del Lazio. Meno primari e uffici, più risorse, è rivoluzion...
Zingaretti decreta: 104 posti in più agli hospice laziali
Diabete. Al San Camillo-Forlanini di Roma basta una app per misurare il glucosio
Nuova unità mobile di mammografia a Belcolle
ASL ROMA4/ Bracciano,novità per l'ospedale Padre Pio



wordpress stat