| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Sulla voragine di Centocelle è polemica politica: è il risultato di una cattiva amministrazione

«La voragine apertasi in via di Centocelle a Roma è il risultato lampante di anni di mala-gestione della città e la dimostrazione di come le infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti pubblici producano effetti diretti sui servizi e sui cittadini». Lo afferma il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma. «La voragine che ha portato all’evacuazione di 14 famiglie è il simbolo dello stato disastroso della città, piegata dallo strapotere delle organizzazioni criminali che per lungo tempo hanno gestito appalti e servizi – spiega Rienzi – A fare le spese di tale stato di cose, come sempre sono i romani; per questo abbiamo deciso di offrire assistenza legale alle 14 famiglie coinvolte, che in queste ore di festa stanno subendo disagi non indifferenti, al fine di chiedere i danni ai responsabili del disservizio».

Ti potrebbero interessare anche:

Il premier italiano ignorato dalla Merkel? Solo un equivoco
Violenza sessuale: arrestati tre poliziotti a Roma
Berlusconi cita madre Teresa. Se amiamo gli animali siamo più vicini a Dio
USA/ Hillary Clinton citata in giudizio per Bengasi
Come disinnescare la bomba Roma Ppl
Secure- blood”, il sistema di trasfusioni sicure messo a punto dalla Asl di Viterbo



wordpress stat