| categoria: Dall'interno, salute, Senza categoria

Una settimana dedicata a capire e a condividere l’autismo

«Pronti per la #sfidAutismo? Ecco cosa dovete sapere» Roma, 28 mar. – (AdnKronos) – «Il 2 aprile è la giornata dedicata, a livello mondiale, all’autismo. La Giornata in cui questo disturbo si racconta attraverso le storie e le testimonianze di bambini, ragazzi, adulti, attraverso quelle delle loro famiglie e delle associazioni che gli stanno accanto giorno dopo giorno. Ma il 2 aprile è tutto fuorché una giornata meramente rituale. Vogliamo raggiungere anno dopo anno una sempre maggiore consapevolezza, perché conoscere vuol dire comprendere e creare una società più inclusiva. Pensate, per esempio, alla prima legge sull’autismo approvata dal nostro Parlamento. È un importante primo passo che appena un anno fa il nostro Paese non aveva». Lo scrive sul blog «Cambiamenti», Davide Faraone, sottosegretario al ministero dell’Istruzione. «Quali sono le novità di questa IX edizione della Giornata? Da oggi – spiega – parte la campagna #sfidAutismo, promossa dalla Fondazione italiana autismo e dai suoi soci, che ha l’obiettivo di promuovere momenti e occasioni di confronto su questo disturbo e una raccolta fondi per finanziare sei progetti (qui li trovate in dettaglio: http://www.fondazione-autismo.it/wp-content/uploads/2016/03/SCHEDA-Campagna-SfidAutismo-di-FIA-Fondazione-Italiana-Autismo.pdf) pensati per migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo e delle loro famiglie». «Essere protagonisti – continua – è veramente facile: basta donare 2 o 5 euro al 45507 da telefono fisso o cellulare a sostegno di questi progetti da oggi fino al 6 aprile. Grazie ai fondi raccolti FIA – Fondazione Italiana Autismo – potrà sostenere progetti rivolti all’istruzione, alla formazione degli operatori della scuola, della sanità e dei servizi sociali e alla ricerca, sia nel campo biomedico che in quello pedagogico, tramite i quali dare supporto alle necessità delle famiglie ovunque in Italia». «Per tutta la settimana, inoltre, la Rai – grazie al Segretariato sociale – ospiterà – aggiunge Faraone – all’interno dei suoi programmi spazi dedicati a questa tematica e sarà programmata la messa in onda di film che parlano di autismo. Madrina della campagna #sfidAutismo è Eleonora Daniele, conduttrice televisiva. Come Miur abbiamo lanciato, nelle scorse settimane, un concorso per far sì che tutti i nostri studenti e le nostre studentesse possano riflettere su una diversità che non è distanza: basta cambiare prospettiva per capire che comunicare e incontrarsi è semplice. Più di quanto pensiamo». «Come l’anno scorso – scrive – il 2 aprile i principali monumenti e le più importanti piazze internazionali si tingeranno di blu, il colore scelto dall’Onu per l’occasione, ma sarebbe bello che ogni luogo pubblico durante quella giornata fosse illuminato di blu. In tutte le città italiane verranno organizzati eventi e incontri per dare voce all’autismo. Basta decidere a quale partecipare (a questo link trovate un elenco con tutti gli eventi in programma http://www.fondazione-autismo.it/2-aprile-2016-giornata-mondiale-sull-autismo/)». «Possiamo sfidare tutti insieme l’autismo, possiamo dargli voce e prestare il nostro ascolto. Possiamo fare piccoli ma grandi gesti per accorciare le distanze, per fare della nostra società un luogo inclusivo in cui la diversità sia ricchezza. Il nostro impegno per garantire a queste persone una vita all’altezza delle proprie aspettative – conclude – non si fermerà il 2 aprile. Sfidiamo l’autismo ogni giorno».

Ti potrebbero interessare anche:

Slow fish, serve un piano contro il pesce dopato
RCS/ Così cambia la geografia dei soci
AMA/ Fortini: a Roma avviato un percorso virtuoso
Carabiniere donna si uccide. Ferito il marito poliziotto
CASSAZIONE CONDANNA SCOPELLITI A 4 ANNI E 7 MESI
APRE CON 9 PAZIENTI A JESI STRUTTURA PER AUTISTICI



wordpress stat