| categoria: turismo

Da Paestum a Trieste, è stata Pasqua d’oro per i musei

Oltre 36 mila presenze al Colosseo, 25 mila a Pompei, 22 mila ai Musei e ai Giardini reali di Torino. Pasqua e Pasquetta d’oro per i musei, con presenze in crescita in tutti i luoghi della cultura. “E’ stata la cultura la protagonista di queste vacanze” applaude il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini.
I dati completi e definitivi mancano ancora, ma le prime anticipazioni allargate all’intero fine settimana pasquale (sabato-domenica-lunedì) fotografano una realtà tutta in crescita, persino agli Uffizi dove le presenze sono calmierate (+6% con 22.564). E se in prima fila si conferma il Parco del Castello di Miramare a Trieste – meta tradizionale delle passeggiate ‘fuori porta’ dei triestini – dove i visitatori sono stati 32 mila (+26%), crescono copiosamente anche le presenze di Paestum (+25% con 6.311), della Reggia di Caserta (11.594 corrispondenti ad un +18%), del Castello scaligero di Sirmione (+13% con 5.544 visitatori) e della Fortezza di San Leo (+16% con 3.810).

Ti potrebbero interessare anche:

Rinasce a Gerusalemme l'hotel che fu del gran Muftì
Le Marche delle bandiere arancioni in piazza: è la festa della comunità
In Cadore e Comelico appuntamenti in chiese e edifici storici, è l'estate Tizianesca
Vederoltre, il Festival di quelli che amano meravigliarsi
Comacchio e la sua valle, tra cibo, canti, balli e racconti
Turismo green in Sicilia, 22 strutture ecostenibili



wordpress stat