| categoria: salute

Dieta mediterranea protegge donne da frattura dell’anca

Le donne che sposano la dieta mediterranea mediterranea – ricca di frutta, verdura, legumi e pesce – hanno rischio ridotto di andare incontro a frattura dell’anca. Lo rivela uno studio tedesco pubblicato su Jama Internal Medicine e condotto da Bernhard Haring, della Università di Wurzburg. I ricercatori tedeschi hanno seguito per circa 16 anni oltre 90000 donne di 50-79 anni arruolate nell’ambito di un grosso studio americano.

I ricercatori hanno osservato quanto la dieta di ciascuna sposasse i precetti della dieta mediterranea e visto che questo stile alimentare è associato ad una piccola riduzione del rischio di frattura dell’anca. Per quantificare l’effetto protettivo della dieta mediterranea sul rischio frattura si può dire che per ogni 342 donne che sposano l’alimentazione mediterranea si può evitare un caso di frattura all’anca. Il dato non è irrilevante specie considerando che la dieta mediterranea non è particolarmente ricca di latticini di solito associati alla salute delle ossa per il loro contenuto in calcio e vitamina D.

Ti potrebbero interessare anche:

Infezioni: scoperto il “grilletto” molecolare che spara linfociti
La cottura di alcuni cibi facilita la demenza
L'ansia si eredita dai genitori
Epidemia di "collo da sms", radiografie mostrano bimbi ingobbiti a sette anni
Più si corre,più le ossa si rinforzano, studio su maratoneti
A Natale abbuffata di zucchero, 145 cucchiaini in 5 giorni



wordpress stat