| categoria: Latina, sanità Lazio

Assenteismo, la Asl di Latina licenzia un ex primario e un’infermiera

Un medico e un’infermiera licenziati dalla Asl per assenteismo. Atti che arrivano al culmine di un procedimento disciplinare e che non sono i primi nell’azienda sanitaria della provincia, dove in passato avevano riguardato il settore veterinario e quello farmaceutico. Mai finora, però, uno dei licenziamenti era riferito addirittura a un ex primario. L’altro, invece, riguarda un’infermiera che lavora presso il Distretto a Largo Celli.
In entrambi i casi si parla di «ripetute assenze ingiustificate, in misura superiore a quindici giorni» e di contestazioni inviate ai dipendenti, con i quali è stato instaurato il contraddittorio previsto dalle norme dopo il quale «la commissione di disciplina aziendale» ha ritenuto che «sussistono i presupposti della sanzione del licenziamento».Il medico è Maurizio Piazza, ex primario di ortopedia: «Francamente è un sollievo – è il suo commento – Sono stato ingenuo a pensare di poter combattere la malasanità di Latina da solo, almeno ora posso passare la palla ai miei avvocati e alla magistratura».

Ti potrebbero interessare anche:

ELEZIONI E SANITA'/ Zingaretti: faremo cambiare la logica del piano di rientro
Cattolica, arriva la carta dei diritti dei disabili in ospedale
CEM/ La denuncia della Croce Rossa: la Asl non si prende le sue responsabilità
REGINA ELENA/Ematologia ottiene accreditamento internazionale per trapianto di cellule staminali
Ares 118 e croci private, il solito pasticcio dei servizi estivi. E saltano le regole
FORLANINI/ La Regione "affitta" a privati una fetta del Parco



wordpress stat