| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Storace: dove sono finiti i soldi per emergenza sanità Giubileo

“Che ci fa Zingaretti con i soldi stanziati da Renzi per l’emergenza sanitaria? Quasi sei milioni di euro investiti per il servizio di elisoccorso vengono tenuti nei cassetti della regione o in quelli della sua azienda per l’emergenza, l’Ares 118 guidata dalla loro migliore dirigente, Paola Corradi – così l’hanno valutata, figuriamoci gli altri – senza essere utilizzati”. Lo denuncia Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e candidato Sindaco di Roma. “Sei milioni stanziati nell’ambito del decreto per il Giubileo per realizzare almeno due obiettivi: l’apertura 24 ore su 24 delle basi elicotteristiche di Latina e Viterbo e l’ammodernamento tecnologico della dotazione di servizio. Al momento, solo a Latina le cose vanno avanti. Per Viterbo, ci siamo informati con l’azienda che gestisce il servizio di elisoccorso e il quadro è desolante. Si prevedevano due basi e un nuovo equipaggiamento. Di conseguenza, Elitaliana – la società che gestisce il servizio – ha effettuato ingenti stanziamenti per assumere piloti, che vanno addestrati; sono stati assunti e qualificati tecnici di volo, addetti al servizio antincendio e via dicendo. Più, un elicottero ultramoderno, superdotato tecnologicamente, per garantire i migliori servizi di soccorso sanitario in cielo. Ma niente di tutto questo sarà fatto prima della fine del Giubileo – prosegue Storace su Il Giornale d’Italia – perché la Regione, nei nuovi piani operativi, condiziona l’apertura della base di Viterbo ad un’intesa con la regione Umbria per la copertura degli interventi in provincia di Terni. E l’elicottero resta nell’hangar. E i soldi stanziati? Forse li hanno usati per le ambulanze utilizzate dall’azienda Ares 118 su cui sta indagando l’autorità anticorruzione di Raffaele Cantone? Una società a cui è stato chiesto di ampliare un servizio rischia così di andare a gambe all’aria per l’insipienza della Regione. I cittadini rischiano di vedersi negato il diritto a un servizio. Perché c’è un presidente di regione che finge di governare”

Ti potrebbero interessare anche:

Oltre 23 milioni di italiani chiamati alle urne
SALVABANCHE/ Bankitalia: coinvolgimento dei risparmiatori imposto da Ue. Bruxelles smentisce
Cibo e vino, i "cesti" di Natale piacciono a quattro famiglie su dieci
Padova, uccide il padre, Il crollo dopo 16 ore: «Mamma sono stato io, volevo fare uno scherzo»
Concorsone Arsarp: la Procura di Campobasso apre l’inchiesta
VITERBO/ Lavori al pronto soccorso di Belcolle e trasferimento sala attesa



wordpress stat