| categoria: Dall'interno

Ruby ter, nuovi pagamenti alle Olgettine: la procura apre un altro fascicolo

Un nuovo fascicolo processuale potrebbe coinvolgere molto presto Silvio Berlusconi. Un seguito del Ruby ter, e dei pagamenti illeciti – secondo la procura di Milano – alle frequentatrici del Bunga bunga, per testimoniare il falso nei processi sulle “cene eleganti” di Arcore. Per adesso, i pm milanesi coordinati da Piero Forno, Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, hanno aperto un fascicolo a modello 45. Al momento senza indagati. Ma lo spunto, paradossalmente, nasce da una mossa difensiva del collegio di avvocati di Silvio Berlusconi, e potrebbe presto ipotizzare i primi indagati.
Da quello che trapela in procura, infatti, nell’udienza davanti al gip Anna Marchiondelli, Berlusconi e altri 30 imputati, si stanno difendendo dall’accusa di corruzione giudiziaria e, per alcuni, falsa testimonianza. Le ospiti del bunga bunga – la tesi sostenuta dall’accusa – sarebbero state pagate da Berlusconi per non svelare il reale scopo delle serate hot di Arcore. Nell’ultima udienza, l’avvocato Franco Coppi, ha depositato una consulenza tecnica per dimostrare che la competenza territoriale dell’eventuale processo, non sarebbe Milano, ma Roma. In attesa che il gup sciolga la riserva sull’istanza – l’appuntamento è fissato per venerdì prossimo – i pm hanno scoperto due cose nelle carte depositate dalla difesa dell’ex Cavaliere, degne di essere approfondite. La prima riguarda bonifici che Berlusconi avrebbe effettuato fino al 28 gennaio scorso e che coinvolgono almeno 3 imputati nell’inchiesta per corruzione in atti giudiziari. I versamenti non erano ancora compresi nel capo di imputazione, visto che l’inchiesta aveva analizzato i pagamenti fino al marzo del 2014.

La seconda, invece, riguarda il quadro sanzionatorio da applicare. E qui, la consulenza tecnica finita agli atti, rischia di tramutarsi in un vero e proprio boomerang, almeno secondo quanto sostengono i magistrati. Non solo per Berlusconi, ma anche per Mariano Apicella, per il Dj Danilo Mariani e per la show girl Alessandra Sorcinelli. Questi ultimi tre hanno ricevuto denaro da Berlusconi

oltre la data del 24 giugno scorso, vale a dire dopo che è entrata in vigore la riforma della corruzione in atti giudiziari (legge 69/15). Se il processo dovesse concludersi con una condanna per almeno questi imputati, la sanzione da applicare non sarebbe più quella compresa da un minimo di 4 a un massimo di dieci anni, ma salirebbe tra i 6 e i 12, complicando notevolmente le cose agli imputati.

Ti potrebbero interessare anche:

BOLOGNA/ Trovato morto con un coltello nel petto, indagato il fratello
REGGIO CALABRIA/ Il corpo della madre nel congelatore, voleva la pensione
Morte di un sedicenne per ecstasy , Cocoricò chiuso 4 mesi
Perugia: uccide la moglie a colpi di fucile, poi si consegna
Goletta Verde, un punto inquinato ogni 54 chilometri di coste.
Coronavirus Torino, scoperta la truffa delle 500mila mascherine



wordpress stat