banner speciale sanremo 2020
| categoria: gusto

Vino: italiani lo preferiscono al ristorante, 85% poco esperto

L’italiano ama il vino ma non lo conosce: l’85% dichiara infatti di non ritenersi per nulla esperto o in pochissima parte. La scelta di quale etichetta e quale tipologia di vino è quindi strettamente legata ad altre variabili, soprattutto i suggerimenti del sommelier e del ristoratore. E’ quanto evidenzia un’indagine Fipe Confcommercio in occasione di Vinitaly. La ristorazione – sottolinea ancora la ricerca – è decisiva per la scelta di grandi vini: il 70% delle vendite passa infatti dai pubblici esercizi, dalle trattorie ai wine bar. Per quanto riguarda i trend di consumo per tipologia di vino, le bollicine si pongono in pole position nelle preferenze del consumatore italiano, secondo il 48,3% degli intervistati; cala invece la scelta di vini rosati (43,4%) e di vini dolci (43,1%). Parlando invece di origine dell’etichetta, gli italiani prediligono soprattutto le proposte regionali e locali, che risultano in aumento (55,2% degli intervistati). “I numeri che presentiamo a Vinitaly – osserva Lino Stoppani, presidente Fipe – prospettano un quadro discretamente positivo.
Gli italiani dimostrano di apprezzare sempre più il fuoricasa quale contesto ideale per trascorrere parte del proprio tempo libero privilegiando consumi di qualità: lo testimonia il fatto che, dopo anni con segno negativo, la flessione nella scelta del vino al ristorante si è arrestata. Gli italiani si dichiarano poco esperti di enologia ma nonostante questo gap dimostrano di apprezzare i nostri vini e di affidarsi alla professionalità degli operatori della ristorazione per quanto concerne la selezione e scelta di etichette e modalità di consumo: un importante segno di fiducia per il settore e un invito a puntare sempre più sulla qualità delle proposte”. “In questo frangente – conclude Stoppani – l’impegno della Federazione è massimo, con lo scopo di promuovere un’offerta di alto livello e responsabile: sono i punti cardine del progetto #beremeglio, che presto verrà avviato su tutto il territorio nazionale

Ti potrebbero interessare anche:

Dalll'Umbria il 7% della produzione nazionale di trote
SAN VALENTINO/Gli elisir dell'amore da nord a sud
Il vino di Downing Street: più di 36mila bottiglie per un valore di 3,2 milioni di sterline
Apre Cioccolatò, Torino diventa capitale dei golosi
Accademia del peperoncino; attività sospese
La ricetta per la pasta perfetta



wordpress stat