| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Pd, si lavora alla lista: dieci “accoltellatori” di Marino verso la ricandidatura

Giorni caldi nel Pd per l’individuazione dei 48 candidati da inserire in lista. Si voterà il prossimo 5 giugno, quindi per presentare i nomi c’è tempo fino al 5 maggio. Obiettivo dei dem è però quello di chiudere il cerchio prima del lancio ufficiale della campagna elettorale di Giachetti, fissato per il 21 aprile. Definito, almeno così sembra, lo schema che dovrebbe condurre il vicepresidente della Camera al ballottaggio. Sei o sette le liste pronte a sostenerlo. Oltre a quella del Pd, sicuri i Radicali, i Verdi, Centro Democratico e quasi sicuramente due civiche, una più di sinistra e l’altra più aperta all’associazionismo cattolico. Gli occhi di tutti sono puntati sul listone democratico dove se da una lato alcuni nodi vanno a sciogliersi, altri invece vanno a crearsi, complicando gli equilibri tra le varie correnti.
Degli “accoltellatori” di Marino metà resteranno fuori dai giochi, qualcuno per scelta personale, qualcun altro per decisione del partito. L’ex capogruppo Fabrizio Panecaldo manterrà la promessa e non correrà. Con lui anche Athos De Luca, il veterano Maurizio Policastro e Alfredo Ferrari. Dei restanti 9 o 10 saranno ricandidati. Le certezze riguardano la zingarettiana Valeria Baglio, la renziana Michela Di Biase e l’orfiniana Giulia Tempesta. Vicini alla ricandidatura Marco Palumbo, Orlando Corsetti e Gianni Paris, vicini alle tre correnti che sostengono Giachetti. Si sta ragionando invece sugli altri “accoltellatori”. Probabili sono Erica Battaglia, Antonio Stampete, Valentina Grippo e Daniela Tiburzi. A fianco ai nomi vecchi ci sono i nuovi. I turborenziani sono convinti a puntare tutto su Andrea Casu, i marronniani invece su Giulio Pelonzi. Smentisce su facebook la sua candidatura Andrea Baldini (area Orfini), nome che nei giochi di corrente doveva colmare il vuoto lasciato da Claudio Mancini, rifiutato per l’indagine sulle spese pazze in Regione. Certo o quasi della candidatura è Marco Tolli. A completare il quadro dei nomi certi ci sono gli ex presidenti di municipio. Valentino Mancinelli (ex XIII municipio) è il cavallo forte dei marroniani, mentre Giuseppe Gerace correrà per la corrente Zingaretti. Niente Campidoglio invece per Giammarco Palmieri, la cui candidatura per il V municipio è sempre più lontana.

Chi ha già rinunciato è Enzo Foschi. L’ex capo segreteria di Marino, nonché ex consigliere regionale, ha annunciato il ritiro della sua candidatura come presidente dell’VIII municipio. Ha vinto il pressing di Giachetti che aveva chiesto di non avede indagati nei municipi e nella lista del Pd. Una volontà che dopo aver fatto saltare il progetto di Matteo Orfini, candidare in Comune il “suo” Claudio Mancini, miete un’altra vittima. Un problema in più per gli zingarettiani che rischiano ora di ritrovarsi senza due candidati presidenti. Anche Giammarco Palmieri infatti, secondo voci raccolte da RomaToday, sarebbe vicino ad annunciare il suo ritiro. I vari pareri giunti sulla sua incandidabilità (ricordiamo che si tratterebbe del quarto mandato per il presidente del V municipio, ndr) avrebbero convinto lui e il partito ad optare per il ritiro. In pole per prendere il suo posto l’ex assessore al bilancio del V municipio Tonino Vannisanti.
A completare la lista i candidati civici. Tornerebbe nel Pd, stando alle voci Elena Improta, figlia dell’ex questore Umberto, collaboratrice dell’Anpi nazionale, che nelle scorso elezioni corse per la presidenza del II municipio per Marchini. Si fa poi il nome di Carla Fermariello, figlia di Carlo, lo storico dirigente del Pci napoletano. Resta in piedi l’ipotesi Alfonso Sabella ex assessore alla legalità di Marino che qualcuno vorrebbe addirritura come capolista.

Ti potrebbero interessare anche:

Quanti anni ha Taribo West? Per i serbi è un caso
IL PUNTO/ Roma sott'acqua e Napoli in crisi, il campionato si interroga
Siena, il Duomo riapre la sua "porta del cielo"
M5S, Renzi fa comizi usando l'elicottero e due aerei di Stato. Ventiseimila euro l'ora?
Mafia capitale, i ricercati Perazza e D'Aloja arrestati a Santo Domingo
Caos mense, il Comune anticipa scadenza per l'Isee ma i genitori non lo sanno



wordpress stat