| categoria: Roma e Lazio

Crollo al Flaminio, il condominio resta sotto sequestro

Ci vorrà ancora del tempo prima che i condomini del palazzo di lungotevere Flaminio 70, colpito lo scorso gennaio dal crollo degli ultimi tre piani, possano rientrare nei propri appartamenti. L’edificio rimane infatti ancora sotto sequestro e la procura di Roma ha respinto l’istanza con la quale l’avvocato Gianluca Tognozzi, legale dell’amministratore dell’amministratore del condominio, aveva chiesto che gli inquilini potessero tornare nelle proprie case, anche in virtù di una certificazione di cessato pericolo. I consulenti della procura sulla circostanza hanno espresso parere negativo, dato che gli accertamenti sul crollo non sono ancora terminati. Le conclusioni dei tecnici nominati dalla procura è previsto per il prossimo 25 aprile. Intanto un incontro tra gli stessi consulenti, il procuratore aggiunto Roberto Cucchiari e il pm Antonella Nespola dovrebbe tenersi mercoledì.

Ti potrebbero interessare anche:

Dal 15 giugno Italo sbarca alla stazione Termini
Travolto da un'auto: muore un altro ciclista in via Cristoforo Colombo
Comune "sotto tutela". Municipi e dipartimenti, in arrivo sei commissari?
MAFIA ROMA/ Il "vice" di Buzzi sta male, arresti in clinica
Turismo : tassa di soggiorno progressiva basata sulla posizione?
Blocco del traffico il 19 novembre: tornano le domeniche ecologiche



wordpress stat