| categoria: Cultura

Da Affinati a Sermonti, ecco i dodici semifinalisti del premio Strega


Il Comitato direttivo del Premio Strega, presieduto da Tullio De Mauro, ha selezionato i dodici libri in gara per la settantesima edizione tra i 27 presentati lo scorso 1 aprile dagli Amici della domenica.
«Anche quest’anno, segnato dall’avvento di grandi concentrazioni editoriali, abbiamo registrato una vasta partecipazione di editori indipendenti piccoli e meno piccoli», spiega De Mauro, che è anche presidente della Fondazione Bellonci e aggiunge: «Non poche esclusioni sono state oggetto di inevitabile rammarico. Come nella
scorsa edizione, i temi trattati evidenziano la cupezza dei nostri tempi, emerge tuttavia qua e là una luce di speranza». Ecco i 12 libri candidati: – L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati, presentato da Giorgio Ficara e Igiaba Scego – La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati, presentato da Raffaele La Capria e Sandro
Veronesi – Dove troverete un altro padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo, presentato da Valeria Parrella e Antonio Riccardi – Dalle rovine (Tunuè) di Luciano Funetta, presentato da Lorenzo Pavolini e Luca Ricci – Le streghe di Lenzavacche (e/o) di Simona Lo Iacono, presentato da Paolo Di Stefano e Romana Petri – La
reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza) di Paolo Malaguti, presentato da Marcello Fois e Alberto Galla – Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci, presentato da Giuseppe Antonelli e Diego De Silva – L’addio (Giunti) di Antonio Moresco, presentato da Daria Bignardi e Tiziano Scarpa – Conforme alla
gloria (Voland) di Demetrio Paolin, presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Elisabetta Mondello – La figlia sbagliata (Frassinelli) di Raffaella Romagnolo, presentato da Fabio Geda e Giuseppe Patota – Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti, presentato da Franco Marcoaldi e Serena Vitale – La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli, presentato da Francesco Piccolo e Silvia Ronchey
Le presentazioni ufficiali dei 12 candidati si terranno il 30 aprile a Sanremo e il 5 maggio a Benevento. La cinquina si voterà il 15 giugno a Casa Bellonci, a Roma,e l’8 luglio sarà proclamato il vincitore, per la prima volta all’Auditorium Parco della Musica di Roma e non al Ninfeo di Villa Giulia e per la prima volta di venerdì anzichè nello storico primo giovedì di luglio.

Ti potrebbero interessare anche:

Al Complesso del Vittoriano Verdi tra musica, cultura e identità nazionale
“Il libraio è l’amico dei lettori”
Così il drongo fa il furbo e ruba il cibo agli altri uccelli
"Euromusic fest" a Bracciano fino al 3 agosto
Mostre: Ritratti e Balla, tesori Galleria Nazionale
Un pittore tutto da scoprire, Nicolas Retrivi Mora



wordpress stat