| categoria: primo piano, Senza categoria

FLASH/ Referendum, alle 19 affluenza al 23, 48%

Affluenza bassa anche nel pomeriggio. Il ministero dell’Interno, infatti ha comunicato che alle 19 la percentuale di aventi diritto che si era recata alle urne per esprimersi sul referendum delle trivelle era del 23,48 per cento. Diversificata l’affluenza regione per regione: la Basilicata — record positivo — con il 33,26% (seguita dal Veneto con il 28,58% e dalla Puglia con il 28,28%) e la Campania — record negativo — con il 17,56% (ma pochi, i votanti, anche in Calabria, con il 18,15, in Trentino alto Adige, con il 19,01 e la Sicilia, con il 19,50%). Più alta la partecipazione al voto nelle regioni settentrionali (con la Valle d’Aosta al 26,42%, il Friuli Venezia Giulia al 25,21%, la Liguria al 25,32%, l’Emilia Romagna al 25,85%, il Piemonte all’24,74%, la Lombardia all’23,97%), nella media nazionale, o poco sotto, le regioni del Centro (Toscana 22,73%, Umbria 20,32%, Marche 24,57%, Lazio 22,91%, Abruzzo 25,51%, Molise 23,18%, Sardegna 22,94%).
I seggi, che si sono aperti regolarmente alle 7 , rimarranno comunque aperti fino alle 23. Subito dopo, lo spoglio. Sono poco meno di 47 milioni gli italiani che sono chiamati alle urne. A questi si aggiungono quasi 4 milioni di italiani residenti all’estero. L’esito del referendum dipenderà dal quorum, cioè dalla percentuale dei cittadini che andranno alle urne. Perché la consultazione abbia valore è necessario che la scheda venga compilata dal 50% degli elettori più uno.

Ti potrebbero interessare anche:

ELETTORANDO/ Coppie e fine vita, il Vicariato "boccia" Marino
Carceri, niente farmaci a detenuti nel Trapanese
Lo choc, il pianto e lo sfogo di Crocetta: «Questo è un massacro»
NOCOMMENT/ Boldrini scrive alla Lorenzin sulla chiusura del punto nascite a Fabriano
Pasqua: in crescita consumi alimentari, piu' italiani in casa
Ci mancava il crocifisso del ministro Fioramonti



wordpress stat