| categoria: Roma e Lazio

Rinviato a giudizio l’ex comandante dei vigili Giuliani

L’ex comandante dei vigili Angelo Giuliani è stato rinviato a giudizio per corruzione insieme ai vertici dell’azienda Sicurezza & Ambiente (avrebbe agevolato l’azienda facendole ottenere appalto per la pulizia strade dopo gli incidenti, intascando una mazzetta da 30mila euro fatta passare come contratto di sponsorizzazione per il circolo dei vigili). Nel corso della stessa udienza con rito abbreviato sono stati assolti perché il fatto contestato non sussiste Maurizio Sozzi, già ufficiale dei vigili urbani, e Alfredo Meocci, già dg della Rai ed ex consigliere dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici. Prosciolto inoltre, perché il fatto contestato non sussiste, Giovanni Bort, già dirigente della Società appaltatrice dell’incarico di ripulitura delle strade. Il processo è fissato per il 29 settembre. L’indagine era cominciata nel giugno del 2011 e culminata nel febbraio del 2014 con l’arresto di Giuliani, finito ai domiciliari con l’accusa di aver accettato denaro dai dirigenti della società Sicurezza e Ambiente Spa Angelo Caciotti, Giovanni Scognamiglio e Santoro Iano in cambio dell’appalto per ripulire le strade della città dopo il verificarsi di incidenti stradali. Anche costoro sono finiti a giudizio e saranno processati insieme con Giuliani.
A giudizio invece sono andati Donatella Scafati, ex vice comandante della polizia municipale, e due segretarie Gloria Conte e Alessandra Scione.

Ti potrebbero interessare anche:

Mastrapasqua, così la Regione Lazio scoprì il caso
Ater Roma, rescisso contratto di affitto per l'archivio dell'azienda a Pomezia: risparmiati 3,6 mili...
Marino scrive a Papa Francesco: 'Un anno che ha cambiato la vita di tutti noi'
Civitavecchia, caos M5s: lascia il presidente consiglio comunale ?
Schiaffi tra i grillini in IV Municipio: si dimette l'assessore
Finanziamento illecito da 30mila euro: chiesti per Alemanno 1 anno e 10 mesi



wordpress stat