| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Assunzioni a raffica, ma secondo logiche elettorali, i grillini contestano il governatore

«La logica delle assunzioni di medici e infermieri strombazzate oggi da Zingaretti e della maggioranza è sempre quella elettorale, non si interviene dove serve ma dove si spera di conquistare le prossime amministrative. Da questa logica è quindi esclusa Civitavecchia e l’ospedale San Paolo che, nonostante il bacino di utenza destinato ad aumentare con gli sbarchi estivi dei turisti, continua a non avere abbastanza personale per garantire l’assistenza ai cittadini». Lo dichiara Devid Porrello, capogruppo del M5S Lazio. «Anche alcuni esponenti nazionali del Pd hanno provato ad attirare l’attenzione di Zingaretti sui problemi di Civitavecchia ma a Zingaretti non interessa investire dove non può avere un ritorno in termini di voti e poltrone – aggiunge – Mi auguro che il Presidente si ricordi che lui è responsabile dell’assistenza sanitaria anche dei cittadini amministrati dal M5S e che faccia il possibile per dotare il S. Paolo dell’organico necessario».

Ti potrebbero interessare anche:

Codacons all'attacco sulla bimba morta a Torvergata: colpa dei tagli alla sanità?
CARCERI/ Medici penitenziari, allarme tubercolosi, Hiv ed epatiti
EDITORIA/ Perquisizioni della Finanza per presunta truppa a Como
L'Isis insiste, decapitate anche tre donne curde. Terzo video di Cantlie: "Con raid non siete a...
All'Israelitico le luci di Hanukkah per sollecitare la riapertura dell'ospedale. Appello del rabbino
Anche Italia Nostra scopre e denuncia il caos della sanità capitolina



wordpress stat