| categoria: sport

Inter Udinese 3-1, doppietta Jovetic poi Eder

Ventidue giocatori stranieri in campo. Inter-Udinese entra nella storia della Serie A, perché per la prima volta tra i titolari di una partita di campionato non ci sono giocatori italiani. A causa delle scelte ‘internazionali’ del tecnico nerazzurro Roberto Mancini e di quello bianconero De Canio, bisogna guardare verso le due panchina per trovare e riconoscere qualche giocatore italiano.Il biglietto da visita dell’Inter alla delegazione cinese del Suning Commerce Group è di quelli che fanno fare bella figura: la squadra soffre ma batte l’Udinese in rimonta (3-1) mostrando anche sprazzi del giusto cinismo chiesto alla vigilia da Roberto Mancini. Il tecnico aveva pungolato gli attaccanti e ha avuto le risposte che cercava: dopo un girone esatto torna al gol Jovetic che con una doppietta si conferma bestia nera dell’Udinese (8 centri in 8 gare), si sblocca Eder che trova il primo squillo all’Inter dopo dieci partite a secco, mentre Icardi si trasforma in uomo assist. Per l’evidente soddisfazione della delegazione cinese presente allo stadio che a fine partita brinda in una delle sale private con il presidente Thohir e l’amministratore delegato Bolingbroke. Sorrisi, strette di mano e abbracci: la trattativa per le quote dell’Inter sembra nascere sotto una buona stella.

I gol

Ti potrebbero interessare anche:

Zeman: Marquinho out per scelta disciplinare
Balotelli-Osvaldo, test Prandelli per il Brasile
CALCIOMERCATO/ Asta per Iturbe, Candreva sogna la Champions
Juve a un passo dallo scudetto, anche la Lazio si arrende
Il Napoli resta all'asciutto con il Carpi
Milan, incidente stradale e rischio stop di circa due mesi per Niang



wordpress stat