| categoria: sport

Champions League: Atletico Madrid Bayern Monaco 1-0, rete di Saul Niguez

L’Atletico Madrid ha battuto 1-0 (1-0) il Bayern Monaco a Madrid nell’andata delle semifinali di Champions League. Rete di Saul all’11’ pt. La partita di ritorno è in programma martedì 3 maggio.
Primo round all’Atletico, ma il discorso qualificazione resta aperto per il Bayern Monaco. Al Vicente Calderon di fronte ad un tifoso d’eccezione come il re di Spagna Filippo VI, gli uomini di Diego Pablo Simeone sfoderano la solita prestazione tutto cuore e grinta condita dalla classe del giovanissimo Saul capace di dribblare l’intera difesa tedesca e di realizzare il gol del definitivo 1-0 con un bel tiro a rientrare. Non basta alla formazione di Guardiola la veemente reazione nella ripresa che non va oltre la traversa di Alaba. Spagnoli ad un passo dal 2-0 con Torres che dopo una veloce ripartenza coglie un palo clamoroso. Pronti via con Guardiola che a sorpresa lascia in panchina Thomas Mueller e Franck Ribery, che poi entrano nella ripresa
”Il mio futuro? Sono contento e orgoglioso di dove sto, ma sono un allenatore giovane e un giorno andrò a Milano”. Parola di Diego Pablo Simeone ai microfoni di Mediaset Premium dopo la prima semifinale di Champions League vinta con il suo Atletico a Madrid contro il Bayern. ”Il calcio italiano, nel mio gioco ideale, mi ha insegnato molto: i tanti allenatori che ho avuto mi hanno fatto pensare al tipo di gioco che faccio. Ma non è un gioco italiano il mio: ho preso il meglio da ogni posto in cui sono stato, a cominciare dal mio paese che è l’Argentina”. “Mi aspettavo una partita del genere – aggiunge Simeone – tra due squadre che giocano un calcio diverso. Abbiamo fatto la partita che volevamo, specialmente nel primo tempo, con molta pressione. Loro hanno fatto meglio nel secondo tempo, con la veloce circolazione di palla: hanno avuto la possibilità di pareggiare, ma per fortuna non ci sono riusciti. Come dovremo comportarci all’Allianz? Prima pensiamo al Rayo Vallecano. A Monaco sarà una bellissima gara: dovremo vedere chi riuscirà a leggerla meglio. Un gol è poco, per questo non ho esultato: è ancora lunga questa sfida”.

Ti potrebbero interessare anche:

Ci sono anche i piccoli rossoneri di Pippo Inzaghi. Trionfo nella Scopigno Cup
Doping, i Nas trovano farmaci (sospetti?) nell'albergo di Powell
BASKET/ Reyer Venezia travolge Bologna e consolida il secondo posto
MILAN/ Mr Bee offre cinquecento milioni (per il 51%), la lunga notte di Berlusconi
Caos Lazio, via Pioli la squadra a Inzaghi. Scontri con la polizia a Formello
FOCUS/ Sci, l'Italia punta all'oro mondiale ma Innerhofer non c'è



wordpress stat