| categoria: Scienza

Scoperto un gene che può far sembrare più vecchi di due anni

Ti vedi attribuire spesso un paio di anni in più rispetto alla tua vera età? Potrebbe essere colpa di un gene che – influenzando l’aspetto e la rugosità del volto – fa sembrare più vecchi. Infatti uno studio diretto da Manfred Kayser dell’Università Erasmus a Rotterdam ha portato alla scoperta di un gene associato a sembianze più ”vecchie” rispetto all’età reale della persona. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Current Biology. Il gene protagonista è MC1R, già noto per i suoi effetti sul colore dei capelli (che rende rossicci) e il pallore del volto. I ricercatori olandesi hanno individuato certe varianti di questo gene (mutazioni) che danno ‘al viso’ quasi un paio di anni in più rispetto alla vera età della persona. È un’abitudine comune tentare di indovinare l’età di una da come si presenta il suo volto persona (età percepita), ma finora non era mai stato condotto uno studio su questo fronte.

La ricerca che ha portato a individuare il ruolo di MC1R ha coinvolto 2600 anziani europei il cui Dna è stato interamente analizzato. I visi dei partecipanti sono stati fotografati ed esaminati per stabilire la loro ‘età percepita’. I dati genetici raccolti sono stati infine confrontati con l’età e la rugosità del viso di ciascun volontario. ”Per la prima volta – afferma Kayser – è stato trovato un gene che spiega almeno in parte perché alcune persone sembrano più giovani, altre più vecchie dell’età che hanno”.

Ti potrebbero interessare anche:

Quattro francobolli per i laboratori di Fisica Nucleare
Scoperta nuova tecnica per ringiovanire le cellule
L'effetto placebo funziona anche per il movimento
Scoperto il gene che nasconde gli anni
Paraplegici ritrovano sensibilità e controllo parziale delle gambe 'seguendo' un avatar?
Nel cervello il 'magazzino' per imparare velocemente



wordpress stat