| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

ELETTORANDO/ “Funivia da Battistini a Casalotti”, la Raggi stupisce con il piano-trasporti

Una funivia da Battisti a Casalotti come prolungamento della Metro A, il progetto del tram ad est della Capitale da Subaugusta a Saxa Rubra, che faccia da collegamento di superficie tra le tre linee di Metro e l’utilizzo degli Opendata a disposizione del comune per capire come si muove tutta la mobilita’ cittadina che potrebbe essere implementata grazie alla geolocalizzazione con quella privata e pedonale e studiare cosi’ come disegnare meglio tracciati dei mezzi pubblici e delle piste ciclabili. Questi sono alcuni dei progetti presentati questo pomeriggio da Virginia Raggi, candidata sindaco del Movimento 5 Stelle, al Senato nella Sala Nassiriya: “Vogliamo rendere Roma una città moderna, che utilizza la tecnologia a proprio vantaggio, che ridisegna la mobilità in maniera funzionale, integrata e sostenibile partendo dal basso – ha detto la Raggi -. Questo e’ il programma che abbiamo scritto in tre anni di attivita’ creando un’idea di citta’ piu’ simile a quella dei nostri bisogni.

Vogliamo avviare un nuovo corso dell’amministrazione all’interno del quale dei cittadini possano decidere cosa e’ meglio per loro”. Alcune delle idee presentate oggi posso realizzarsi subito per altre ci vorra’ piu’ tempo: “Possono partire da subito le corsie preferenziali e i semafori intelligenti, cosi’ come le piste ciclabili. Iniziare da subito con interventi concreti recupero evasione con maggiore presenza di controllori si puo’ affrontare da subito”.

Per rendere piu’ sicure le stazioni della metropolitana: “Bisogna ridisegnarle sono anonime, sporche e degradate e dobbiamo aprirle a giovani artisti per abbellirle”. Mentre per Atac: “La prima misura da prendere riguarda il biglietto elettronico che puo’ essere utilizzato per tutti i mezzi ed anche, studiando un accordo, sui taxi. Questo strumento abbatte l’evasione e si possono ipotizzare delle carte prepagate o una applicazione per cellulari: bisogna procedere verso l’abbattimento dei biglietti cartacei”. Per combattere l’evasione: “bisogna prevedere l’obliterazione in entrata ed in uscita dalla metro e l’obbligo di salita anteriore per i bus ed i tram”.

Per quel che riguarda gli autobus invece secondo la Raggi “possiamo adottare diverse colorazioni, come avviene in molte città, per semplificare l’utenza. Si tratta di una misura semplice ma quantomai concreta. Si può ipotizzare una diversa colorazione in base al percorso dei singoli mezzi”.

Nel programma sulla mobilita’ presentato dalla Raggi in Senato c’è anche l’idea di allargare gradualmente la Ztl fino a coprire tutta l’area metropolitana: “bisognerà implementare i parcheggi di scambio esterni all’anello ferroviario, prevedendo delle piccole navette che decongestionano il centro”. Allo studio anche zone pedonali, non solo in centro: “in tutti i municipi e vorremmo iniziare con alcune aree sperimentali e queste nuove aree riteniamo siano da individuare attraverso un’azione condivisa fra residenti e commercianti”. “È necessario creare un sistema di Car Sharing del Comune a flusso libero perche’ gli utenti hanno dimostrato di non amare il dover riconsegnare l’auto solo nelle aree predeterminate – ha aggiunto -. Mentre per il bike sharing sara’ finanziato con gli introiti della pubblicita’”. Per la sicurezza bisognera’ “incidere sull’illuminazione, combattere la doppia fila e collocare dei paletti sui marciapiedi per evitare che parcheggino le macchine. Tutto questo accompagnato da una maggiore azione di controllo e prevenzione della polizia”. Sul trasporto pubblico sono allo studio diverse linee di tram, come la chiusura dell’anello ferroviario e, appunto, la funivia Casalotti-Battistoni: “che consuma meno di un autobus vecchio ed e’ un progetto che arriva direttamente dai cittadini”, mentre sulla Metro C la posizione e’ sempre la stessa: arrivera’ fino a Colosseo e poi stop

Ti potrebbero interessare anche:

Una donna guida la rivolta dell'Atac
LAZIO/Dalla Pisana prende il via il rilancio delle Terme di Viterbo
Cade dalla finestra dell'università, studente muore a Padova
Sci fondo, Pellegrino trionfa nella sprint di Davos
Donna morta dopo polmonite, otto medici indagati a Lecce
VIA NEWTON/ Quel supermercato? Un far west a Roma



wordpress stat