| categoria: esteri

Rolling Stones a Trump, basta usare nostre canzoni

“You Cant Aways Get What You Want”, neanche se sei Donald Trump. I Rolling Stones hanno intimato al frontrunner repubblicano di non usare le loro canzoni in campagna elettorale. In un comunicato diffuso oggi il celebre complesso rock si è unito ad altri artisti che hanno chiesto all’ormai unico candidato in corsa per la nomination dei repubblicani di astenersi “con effetto immediato” di far suonare la loro musica nel corso di eventi politici.
Il miliardario ha usato le canzoni degli Stones per mesi assieme a brani di Elton John, pezzi d’opera e classici del rock. Tra i favoriti della sua colonna sonora c’é appunto il celebre “You Can’t Always Get What You Want” del 1969, mentre ieri a un comizio la campagna di Trump ha suonato “Start Me Up”.
Altri artisti che hanno ordinato a Trump di non usare le loro canzoni sono Adele, il frontman di Aerosmith Steven Tyler e Neil Young.

Ti potrebbero interessare anche:

MEDIO ORIENTE/ ANP: 'Solo un miracolo può portare a un accordo'
Nigeria nel sangue, cento morti. Vittime bruciate vive
COLOMBIA/ Scuolabus in fiamme, morti 31 bambini
LIBIA/ Quelle dieci città che annunciano il sostegno al governo di Serraj
Francia, caso fondi neri: Sarkozy rinviato a giudizio
G7, Gentiloni negli Usa da Trump: "Questo può essere l'anno della sconfitta di Daesh"



wordpress stat