| categoria: salute

Lotta al cancro al pancreas passa anche dalla tavola, medici e cuochi in squadra

Prende il via il nuovo progetto ‘Cooking, Comfort, Care’ promosso dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom): una campagna internazionale che ha l’obiettivo di favorire corretti stili alimentari indicando tante gustose ricette a misura dei pazienti colpiti da tumore al pancreas.

Su www.aiom.it è stata infatti attivata una sezione dove è possibile trovare tante ricette semplici ma gustose, rispettose delle esigenze del malato ma adatte anche al resto della famiglia. Durante le cure oncologiche ”la qualità di vita passa anche dalla tavola – afferma il presidente Aiom Carmine Pinto -.

Alimentarsi in modo adeguato evita la perdita di peso, riduce le tossicità provocate dalla chemio o dalla radioterapia, rinforza le difese dell’organismo, previene le complicanze post operatorie e contrasta anche l’insorgenza della depressione, un disturbo che interessa fino al 70% dei malati. Con questa campagna vogliamo aiutare le persone alle prese con nausea, vomito, diarrea, rifiuto del cibo e tutti gli altri effetti collaterali provocati dai trattamenti antitumorali”. Seguire una sana alimentazione, affermano gli esperti, è dunque una delle principali regole che dovrebbe rispettare una persona in cura per un tumore. Ecco i cinque consigli degli oncologi per favorire una corretta nutrizione durante le terapie contro il tumore del pancreas: 1. Mangia sempre insieme al resto della tua famiglia: i pasti devono continuare ad essere un momento di convivialità tra i parenti.

2. Cerca di consumare sempre cinque pasti al giorno: 3 principali (colazione, pranzo, cena) più due spuntini (a metà mattina e pomeriggio).

3. Prima di ogni pasto prova a fare una passeggiata, la camminata stimola l’appetito. Una volta a tavola mangia lentamente, mastica bene e ricordati di riposare una volta finito a tavola.

4. Bevi spremute o centrifughe di frutta e verdura possibilmente fresche e di stagione, anche durante il pranzo o la cena.

5. Se proprio non riesci a mangiare nulla, e il problema persiste per più giorni, rivolgiti al tuo medico curante: potrà consigliarti di assumere un integratore alimentare.

Ti potrebbero interessare anche:

Un test del sangue per diagnosi precoce di un tumore al polmone
Diabete, Iss: 'Sempre più diffuso in prima infanzia, +3% l'anno'
Creato primo kit per diagnosticare la menopausa
Malattie rare: in arrivo 21 nuovi farmaci
Cibi e trucchi benefici per il cervello, show cooking con esperti
Creato vaccino anti-colesterolo, in corso test clinici



wordpress stat