| categoria: attualità, Dall'interno

Furbetti del badge a Foggia: 20 arresti. Timbravano a turno per gli assenti

Fino a dieci badge timbrati da un solo dipendente in modo da far risultare tutti presenti ma in realta’, assenti. Il sistema e’ stato pero’ interrotto dai Carabinieri del comando provinciale di Foggia che stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 20 dipendenti del Comune. Di questi, 13 sono sottoposti agli arresti domiciliari e 7 alla misura interdittiva consistente nella sospensione dall’esercizio dei pubblici uffici, per il reato di truffa ai danni dello Stato. Tra gli arrestati figura anche un dirigente del Comune di Foggia. Le misure sono state emesse dal gip del tribunale di Foggia su richiesta della procura dauna al termine delle indagini dei militari dell’Arma svolta nei primi mesi del 2015, finalizzata a contrastare il fenomeno dell’assenteismo presso gli uffici comunali di Foggia.
Secondo quanto emerso dall’inchiesta ogni indagato garantiva, a turno, la presenza degli assenti marcando al loro posto i badge, fino anche ad una decina contemporaneamente.

Ti potrebbero interessare anche:

Catturato in Colombia il boss della 'ndrangheta Roberto Pannunzi
TAV/ Istigò a delinquere, i Pm chiedono otto mesi per Erri De Luca
Asl, furbetti del cartellino ad Avellino, 21 misure cautelari
Monaco, arrestato un amico del killer. “Sapeva del piano ma non ha denunciato”
Sondaggi choc, Centrodestra sopra al 50%?
Coronavirus, in Italia 92 morti nelle ultime 24 ore



wordpress stat