| categoria: editoriale, Senza categoria

M5S e caso Parma. Lezione per tutti o autogol?

Sotto pressione Grillo e i suoi colonnelli hanno deciso. Pizzarotti sindaco a cinque stelle indagato è sospeso dal partito. Non si può fare la morale agli altri e poi comportarsi come gli altri. Un esempio per tutti, un modo per smarcarsi di fronte alla platea dei media, prima ancora che davanti all’opinione pubblica. Una sfida etica, di principio, fate così anche voi? Ma la mossa andrà a segno, si ritorcerà contro il Movimento? In una campagna senza esclusione di colpi (e di sgambetti) i grillini sono sotto tiro, vanno troppo forte, qualcuno deve fermarli, rallentarli con le buone e le cattive maniere. E’un gioco vecchio ma sempre efficace, spesso funziona. Il fuoco di sbarramento contro la Raggi, a Roma, in qualche modo è servito, in un momento in cui il M5S a livello nazionale sembra essere in testa ai sondaggi. Nel caso di Parma c’è un’ombra, che potrà diventare un macigno per Grillo e compagni. Pizzarotti è un grillino eretico, le polemiche con il vertice del Movimento sono ormai storia. Qualcuno dirà: Grillo ha colto l’occasione per liberarsi di un colonnello scomodo

Ti potrebbero interessare anche:

Ferilli assolta, non diffamò Testi
Jovanotti espugna lo stadio Olimpico
Tunisia: parità assoluta tra uomini e donne in costituzione
Google News via da Spagna per legge copyright
Il derby capitolino e la lezione di Gabrielli
QUI VITERBO/ Nuovi flussi migratori, la Questura si attrezza



wordpress stat