| categoria: Dall'interno

Bimba uccisa, la mamma delle amiche tenta il suicidio

Clamoroso sviluppo nel caso Fortuna. La compagna del presunto orco, Marianna Fabozzi ha tentato il suicidio, poco dopo essere tornata in carcere a Pozzuoli, dopo la seconda seduta dell’incidente probatorio che si è svolta oggi presso il tribunale Napoli Nord di Aversa. Sono in corso accertamenti per chiarire la vicenda. A salvare la donna è stato il tempestivo intervento delle agenti della Polizia Penitenziaria. La Fabozzi si era rinchiusa nel bagno e ha tentato di impiccarsi,utilizzando un lenzuolo del suo letto come cappio. La donna, che è anche la madre del piccolo Antonio Giglio e di alcune delle bimbe violentate dal presunto orco Raimondo Caputo, è ora ricoverata presso il centro sanitario del carcere di Pozzuoli. Nei suoi confronti è stata disposta la misura precauzionale dell’isolamento: sarà guardata a vista dalle guardie carcerarie per evitare ulteriori tentativi di suicidio da parte della donna.

Ti potrebbero interessare anche:

Scuola, il ministro Carrozza incontra i dirigenti degli uffici scolastici regionali
DON MATTEO/ Continua la polemica, il sindaco di Montefalco: 'La mia città avrebbe meritato una 'pill...
Emergenza caldo (38°), domenica bollino rosso in dieci città
ALLARME/ Prodotto potenzialmente mortale ritirato dai supermercati Coop
QUINTALI COZZE PROTAGONISTI DI 'MYTILIADE' A LERICI
Attentato alla sede della Lega nel Trevigiano; per la Procura è terrorismo



wordpress stat