| categoria: Dall'interno

Abusivismo, scontri a Licata: quattro feriti, cinque arresti

Scontri tra polizia e proprietari di case abusive sono avvenuti durante i lavori di demolizione di un’abitazione fuorilegge a Licata, causando il ferimento di quattro persone. Cinque manifestanti sono stati arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Un funzionario della Questura di Agrigento è caduto tramortito a terra dopo essere stato colpito con un pugno. Tra i contusi anche una donna e il proprietario della villetta da demolire.

Gli scontri in contrada Gallodoro sono esplosi dopo che il gruppo di manifestanti presenti per impedire l’abbattimento della casa abusiva ha cercato di bloccare i camion carichi di mobili e suppellettili raccolti nella villetta. Dopo che le forze dell’ordine hanno riportato la calma, le ruspe sono entrate in azione.

Minacce e aggressioni al sindaco – In passato il sindaco di Licata, Angelo Cambiano, è stato vittima di aggressioni e il 9 maggio ignoti avevano appiccato il fuoco alla casa di campagna di suo padre. Nei giorni successivi aveva avuto una “tutela” e il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, lo ha incitato ad “andare avanti”.

Il primo cittadino sta portando avanti, con la Procura di Agrigento, dopo aver sottoscritto il 7 ottobre del 2015 un protocollo d’intesa, gli interventi di demolizione di case abusive. La ditta che ha vinto la gara aveva rimesso l’incarico dopo avere ricevuto minacce, poi ha ripreso i lavori.

Cambiano è stato recentemente denunciato alla polizia municipale dal Comitato per la tutela della casa, al quale sono iscritti molti degli ex proprietari di edifici da demolire, per un presunto abuso edilizio relativo al pergolato della sua villetta. I vigili urbani hanno avviato i controlli. “Ho comprato la casa, e sono pronto a mostrare l’atto, così come è in questo momento – ha dichiarato il sindaco -. Non ho eseguito alcun abuso edilizio né nel pergolato, né in altre parti dello stabile”.

p
leggi dopo

r
commenta

u

t

i
condividi
e

w

Ti potrebbero interessare anche:

Soccorsi mille migranti su cinque barconi, emergenza nel canale di Sicilia
Strage di Bologna, lo Stato chiede un miliardo a Mambro e Fioravanti
Genova, stop a sciopero, primi autobus in strada
Concordia, nella notte a Genova
Loris: nonno indagato, interrogato dal pm
FECONDAZIONE: 'STOP TURISMO RIPRODUTTIVÒ, CON DDL PILLON CARCERE DA 3 A 6 ANNI



wordpress stat