| categoria: Dall'interno

In Lombardia e Basilicata città più verdi, Taranto maglia nera

Sono Pavia, Lodi, Cremona e Matera le città più verdi d’Italia, tutte sopra i valori medi per verde urbano, aree protette e terreni agricoli. Lo rivela un rapporto dell’Istat, che descrive un’Italia spaccata in due anche per quanto riguarda le aree verdi in città. I capoluoghi di provincia del Nord hanno in media più parchi di quelli del Centro e del Sud.

Trento è la città più green d’Italia, con 401,5 metri quadrati di verde per abitante. Se la cavano bene anche Terni al Centro, Potenza e Reggio Calabria al Sud, entrambe sopra i 100 metri a testa. Taranto è la maglia nera d’Italia, ben al di sotto del limite di legge di 9 metri quadrati di verde urbano ad abitante. La città dell’Ilva divide il poco lusinghiero podio di Comune “grigio” con Bari e Genova.

Al Nord i capoluoghi veneti e lombardi si rivelano particolarmente green, al contrario della Liguria. Qui, oltre al capoluogo, anche Savona e Imperia sono sotto i 9 metri quadrati a testa. Roma, Milano e Torino sono intorno ai 20 metri a testa, Napoli poco sopra i 10. Sotto il limite dei 9 metri sono quasi tutti i capoluoghi di provincia di Puglia e Sicilia, mentre le città lucane si rivelano verdissime e alzano la media del Mezzogiorno.

Ti potrebbero interessare anche:

Ancora sbarchi in Sicilia, in salvo 500 migranti
Stato-mafia, il pm Di Matteo non va in udienza a Milano
E' morto Emilio Riva (Ilva). E su Twitter c’è chi gioisce
SCHEDA/ Variante di valico, 59 km di tracciato. Costo 4 miliardi
Inchiesta Consip, Romeo liberato: era ai domiciliari
CONTROLLI 'SOFT', TANGENTI A ISPETTORI LAVORO A FOGGIA, 13 ARRESTI



wordpress stat