| categoria: primo piano

NAPOLI/ Carabinieri a casa di due candidati Pd, corruzione elettorale?

Un decreto di perquisizione è stato eseguito dai carabinieri nelle abitazioni e nelle sedi dei comitati elettorali di due candidati del Pd alle amministrative di Napoli, nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Napoli. L’ipotesi di reato è corruzione elettorale: risulterebbero coinvolti una candidata al Consiglio comunale – Anna Ulleto, autrice di una buona performance elettorale con 2.263 voti – e una candidata in uno dei parlamentini cittadini, Rosaria Giugliano, 297 voti nella seconda municipalità, Avvocata, Porto, Mercato, San Giuseppe, Montecalvario e Pendino.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Alfonso D’Avino, della sezione reati contro la Pubblica amministrazione, e condotta dal pm Francesco Raffaele. L’ipotesi investigativa, secondo quanto si è appreso, è che i due candidati possano aver acquisito voti in cambio di promesse di inserimento nel programma lavorativo Garanzia Giovani, finanziato dalla Regione.

Ti potrebbero interessare anche:

Niente grazia? Almeno un salvacondotto per il Cavaliere
Cinque navi, droni, elicotteri, si parte. Via libera all'operazione "Mare nostrum"
FOIBE/ Giornata del ricordo, scontri al corteo di Torino
Salvini choc, reintroduciamo il servizio militare
Prescrizione, nuovo emendamento grillino. Lega contraria
Manovra: l'Ue non avvierà la procedura nei confronti dell'Italia



wordpress stat