| categoria: Dall'interno

Lago d’Iseo, per il maltempo evacuata la passerella di Christo, due feriti nel primo giorno di apertura

68689daee5974e425d1e86e4eb2ec92aCodice rosso, e cioè di forte instabilità, alla passerella di Christo sul lago di Iseo. Causa maltempo la cabina di regia dell’evento ha disposto l’evacuazione della spettacolare struttura che sta lanciando nel mondo l’immagine dello specchio d’acqua bresciano. In questo momento non è più possibile accedervi, i turisti sono stati obbligati a lasciarla. La prima giornata di apertura della spettacolare opera ha visto, come previsto, il tutto esaurito. Con l’affollamento si sono registrati due feriti gravi e oltre 40 interventi sanitari, in particolare malori. È il bilancio dell’attività condotta oggi dal personale sanitario del 118 durante la prima giornata di apertura di ‘The Floating Piers’, l’opera realizzata dall’artista bulgaro Christo sul Lago d’Iseo, in provincia di Brescia. Due persone sono rimaste gravemente ferite in un incidente e sono state trasferite in codice rosso all’ospedale. Per soccorrerle è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza. Per il resto, secondo quanto riferisce l’Areu, si è trattato di codici di minore gravità.
L’entusiasmo ha subito caratterizzato l’evento, tanto da spingere la cabina di regia dell’evento a diramare un messaggio a metà pomeriggio: «Per oggi non venite più». Sold out alla prima. E poi l’allarme rosso per il maltempo: Tutti fuori. La passerella è da evacuare: nessuno ha più accesso e chi già c’era se n’è dovuto andare.

Sono state comunque decine di migliaia le persone che hanno voluto essere presenti nel giorno dell’inaugurazione di The Floating Piers, la passerella dell’artista bulgaro Christo, lunga 4,5 chilometri, aperta gratuitamente 24 ore su 24 fino al 3 luglio, che collega Sulzano a Monte Isola e permette di camminare sulle acque della sponda bresciana del lago di Iseo. Sono attesi un milione di turisti in due settimane e il primo giorno sembra confermare le previsioni.

Alle 7.40 è avvenuta l’apertura ufficiale alla presenza dell’artista e della giunta regionale guidata da Roberto Maroni, arrivato già alle 6 a Sulzano per la colazione pre-inaugurazione. È un evento che è grande vetrina per il territorio lombardo. Incrociamo le dita che tutto vada bene«, il pensiero di Maroni. C’era anche il ministro Maria Elena Boschi, sonoramente fischiata dalle centinaia di persone in attesa dalle cinque del mattino di camminare sulla passerella perché è arrivata in ritardo e i turisti hanno dovuto attendere il suo arrivo per poter accedere all’opera d’arte che Christo consiglia »di affrontare a piedi nudi per guastare a fondo l’emozione

Floating Piers, un’opera da vivere ha scritto su Twitter il ministro per le Riforme Costituzionali. »Eccola, più bella di come te l’aspetti« ha twittato invece il sindaco di Bergamo Giorgio Gori accompagnato dalla moglie Cristina Parodi. La mattinata era iniziata con una protesta di ignoti che hanno bloccato i treni sulla linea Brescia-Iseo contro la famiglia Beretta, produttori di armi e tra i finanziatori della passerella. Uno striscione e alcuni rami hanno bloccato i binari a Bornato facendo registrare anche sessanta minuti di ritardo ai treni che, dopo le 17, sono stati addirittura fermati in partenza alla stazione di Brescia.

Questa volta non per protesta, ma per troppa affluenza di turisti. Non sono mancati gli interventi per malori, soprattutto dopo l’ora di pranzo quando l’attesa per salire sulla passerella – che può ospitare massimo 11 mila persone in contemporanea – si è fatta molto lunga. Domani lungo la passeggiata sulle acque del lago di Iseo sarà anche celebrato un matrimonio. Una coppia bresciana ha infatti deciso di sposarsi al castello Oldofredi, fortezza trecentesca che domina sopra il golfo di Sensole, e il corteo nuziale camminerà proprio sulla passerella di Christo. Trenord ha messo a disposizione degli invitati un intero convoglio così da evitare l’intasamento della zona con le auto e la relativa ricerca di parcheggi.

Facebook Twitter Google+ RSS

Il Messaggero

GIOTAG

ESCI

Messaggero Digital

ROMA

VITERBO

RIETI

LATINA

FROSINONE

ABRUZZO

MARCHE

UMBRIA

ELEZIONI 2016

EUROPEI 2016

VIDEO

FOTO

HOME

PRIMO PIANO

ECONOMIA

SPETTACOLI E CULTURA

SOCIETÀ

SPORT

MOTORI

TECNOLOGIA

LE ALTRE SEZIONI ▼

Il Messaggero > Primo Piano > Cronaca

Lago d’Iseo, per il maltempo evacuata la passerella di Christo, due feriti nel primo giorno di apertura

Lago d’Iseo, inaugurata The Floating Piers: la passerella di Christo

Lago di Iseo, ecco The Floating Piers: la passerella dell’artista Christo

Lago d’Iseo, inaugurata The Floating Piers: la passerella di Christo

Lago di Iseo, ecco The Floating Piers: la passerella dell’artista Christo

Lago d’Iseo, inaugurata The Floating Piers: la passerella di Christo

Lago di Iseo, ecco The Floating Piers: la passerella dell’artista Christo

.

Codice rosso, e cioè di forte instabilità, alla passerella di Christo sul lago di Iseo. Causa maltempo la cabina di regia dell’evento ha disposto l’evacuazione della spettacolare struttura che sta lanciando nel mondo l’immagine dello specchio d’acqua bresciano. In questo momento non è più possibile accedervi, i turisti sono stati obbligati a lasciarla.
La prima giornata di apertura della spettacolare opera ha visto, come previsto, il tutto esaurito. Con l’affollamento si sono registrati due feriti gravi e oltre 40 interventi sanitari, in particolare malori. È il bilancio dell’attività condotta oggi dal personale sanitario del 118 durante la prima giornata di apertura di ‘The Floating Piers’, l’opera realizzata dall’artista bulgaro Christo sul Lago d’Iseo, in provincia di Brescia. Due persone sono rimaste gravemente ferite in un incidente e sono state trasferite in codice rosso all’ospedale. Per soccorrerle è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza. Per il resto, secondo quanto riferisce l’Areu, si è trattato di codici di minore gravità.

FOTO 2 di 27

.

Lago d’Iseo, inaugurata The Floating Piers: la passerella di Christo

L’entusiasmo ha subito caratterizzato l’evento, tanto da spingere la cabina di regia dell’evento a diramare un messaggio a metà pomeriggio: «Per oggi non venite più». Sold out alla prima. E poi l’allarme rosso per il maltempo: Tutti fuori. La passerella è da evacuare: nessuno ha più accesso e chi già c’era se n’è dovuto andare.

Informazioni per visitare The Floating Piers

Sono state comunque decine di migliaia le persone che hanno voluto essere presenti nel giorno dell’inaugurazione di The Floating Piers, la passerella dell’artista bulgaro Christo, lunga 4,5 chilometri, aperta gratuitamente 24 ore su 24 fino al 3 luglio, che collega Sulzano a Monte Isola e permette di camminare sulle acque della sponda bresciana del lago di Iseo. Sono attesi un milione di turisti in due settimane e il primo giorno sembra confermare le previsioni.

Alle 7.40 è avvenuta l’apertura ufficiale alla presenza dell’artista e della giunta regionale guidata da Roberto Maroni, arrivato già alle 6 a Sulzano per la colazione pre-inaugurazione. È un evento che è grande vetrina per il territorio lombardo. Incrociamo le dita che tutto vada bene«, il pensiero di Maroni. C’era anche il ministro Maria Elena Boschi, sonoramente fischiata dalle centinaia di persone in attesa dalle cinque del mattino di camminare sulla passerella perché è arrivata in ritardo e i turisti hanno dovuto attendere il suo arrivo per poter accedere all’opera d’arte che Christo consiglia »di affrontare a piedi nudi per guastare a fondo l’emozione

Floating Piers, un’opera da vivere ha scritto su Twitter il ministro per le Riforme Costituzionali. »Eccola, più bella di come te l’aspetti« ha twittato invece il sindaco di Bergamo Giorgio Gori accompagnato dalla moglie Cristina Parodi. La mattinata era iniziata con una protesta di ignoti che hanno bloccato i treni sulla linea Brescia-Iseo contro la famiglia Beretta, produttori di armi e tra i finanziatori della passerella. Uno striscione e alcuni rami hanno bloccato i binari a Bornato facendo registrare anche sessanta minuti di ritardo ai treni che, dopo le 17, sono stati addirittura fermati in partenza alla stazione di Brescia.

Questa volta non per protesta, ma per troppa affluenza di turisti. Non sono mancati gli interventi per malori, soprattutto dopo l’ora di pranzo quando l’attesa per salire sulla passerella – che può ospitare massimo 11 mila persone in contemporanea – si è fatta molto lunga. Domani lungo la passeggiata sulle acque del lago di Iseo sarà anche celebrato un matrimonio. Una coppia bresciana ha infatti deciso di sposarsi al castello Oldofredi, fortezza trecentesca che domina sopra il golfo di Sensole, e il corteo nuziale camminerà proprio sulla passerella di Christo. Trenord ha messo a disposizione degli invitati un intero convoglio così da evitare l’intasamento della zona con le auto e la relativa ricerca di parcheggi.

Ti potrebbero interessare anche:

NAPOLI/ Ritrovata in Austria dopo 60 anni la testa della sfinge della statua 'Il Corpo di Napoli'
Domnica la moldava a Schettino: parla o dirò tutto io
Napoli, suicida per video hard: chiesta archiviazione per 4 indagati
CAPODANNO: BOOM DELLE LENTICCHIE SULLE TAVOLE ITALIANE
Pamela, il sospetto dei genitori: 'In comunità è accaduto qualcosa'
Mondo mezzo:appello,chiesti 430 anni



wordpress stat