| categoria: In breve, Latina, politica, Senza categoria

Latina, si volta pagina, Coletta straccia Calandrini. Addio a Pd e Forza Italia

colettaNon ci sono i Cinque Stelle a Latina ( Grillo li ha sconfessati) ma la novità – rivoluzionaria per il capoluogo pontino c’è. Nel ballottaggio il candidato della società civile, Damiano Coletta, ha letteralmente stracciato l’avversario di una fetta di centro destra ( Fdi e Per Salvini), 75% a 25%, una sconfitta pesantissima che rappresenta una sconfitta per la politica che fin qui ha governato il Pontino. Coletta rappresenta una lista civica e ha rifiutato apparentamenti e aiuti che sia il Pd che Forza Italia, entrambi fuori gioco, hanno provato ad offrire. E in questa ottica il senso del cambiamento è profondo e ha del clamoroso. Non se lo aspettava nessuno, va detto, ma nessuno si aspettava nemmeno che il Pd crollasse al primo turno dopo aver assaporato la vittoria per tutta la campagna elettorale. Ancora, nessuno si aspettava che il centro destra arrivasse alla meta diviso, senza trovare un ricompattamento nemmeno in zona Cesarini. La politica è fatta così e si è appunto per questo dimostrata lontana dalla gente, che ha visto nella faccia sorridente del medico dell’ospedale Goretti, ex calciatore del Latina, una alternativa valida e credibile. Coletta non è certo di destra, e quindi si interrompe una tradizione di monopolio che durava da anni. Ma non è nemmeno di sinistra. E’ fuori dalle logiche degli interessi che hanno condizionato la politica e l’amministrazione del Pontino fin qui. Dovrà costruirsi un percorso credibile. Fuori i vecchi potentati, fuori Cusani e Fazzone, ormai costretti nei loro feudi di Sperlonga e Fondi. Passata la sbornia Latina dovrà riflettere. Un sindaco che rappresenta i cittadini e non i poteri forti della città e della provincia non avrà vita facile. Ci sono problemi incancreniti e emergenze in attesa. Il commissario prefettizio ha gestito senza troppi eccessi la situazione. Ora serve la politica

Ti potrebbero interessare anche:

Anno giudiziario, protesta degli avvocati: abbandonano le aule
UE/ Renzi, la Mogherini candidata ufficiale a ministro degli esteri dell'Unione
Bersani, un problema il segretario-premier
ISIS/ Arrestarte in Kosovo 15 persone, reclutavano Jihadisti
TARIFFE/ In dieci anni luce e gas +39%, esposto ad antitrust
FISCO/ La Finanza accerta ingente evasione al Cocoricò di Rimini



wordpress stat