| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Al via le multe contro ‘furbetti’ olio, fino a 18mila euro

b72c6f55fe621400597b0eb4c4c17a0e Via libera al nuovo sistema di sanzioni che va a colpire i ‘furbetti’ dell’olio di oliva made in Italy, con multe fino a 18 mila euro. E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto 103/2016, in vigore dal prossimo 1 luglio 2016, che – osserva il Ministero delle politiche agricole nel darne notizia – “rappresenta un ulteriore passo in avanti per la tutela del prodotto italiano e per una sempre maggiore difesa dei consumatori e dei produttori”. Il provvedimento in 11 articoli modifica e rafforza ulteriormente il sistema sanzionatorio. Tra le principali norme figurano le sanzioni per il cosiddetto ‘country sounding’, evocazione di un’origine geografica dell’olio diversa dall’origine anche se correttamente etichettato, da 2 mila a 18 mila euro. Il mancato rispetto del regolamento sugli imballaggi, comprese le chiusure non conformi, sarà sanzionato con multe che vanno da da 150 euro a 4.800 euro.
La mancata o difforme indicazione in etichetta dell’informazione sulla categoria di olio, invece, andrà da 2.500 a 15 mila euro, mentre chi non rispetterà l’obbligo di tenere i registri degli oli d’oliva e di sansa d’oliva sarà costretto a pagare tra i 300 euro a 1.200 euro.
Il Ministero ricorda che i controlli effettuati nel settore nel 2015 sono stati oltre 12.500, per un totale di quasi 575 mila euro di valore sequestri.

Ti potrebbero interessare anche:

USA/ Un documento svela, nel '61 sfiorato l'olocausto nucleare
Simona è morta per le percosse. Ora si indaga per omicidio
Tra 2009 e 2013 gelaterie artigianali cresciute del 5,6%
Imprenditrice scomparsa, spunta un teste: vista a Napoli. Ritrovata la macchina
ILVA/ Scena muta di Fabio Riva dal Gip, prepara un memoriale
Tredici nomadi sfrattati da via Ramazzini, rubavano nel magazzino della Cri?



wordpress stat