| categoria: esteri, Senza categoria

Legge anti-burka in vigore nel Canton Ticino

A cinquanta chilometri appena da Milano è in vigore oggi una legge anti-burqa, che impedisce cioè di dissimulare il viso. Accade nel Canton Ticino, Svizzera. Una legge tassativa, inserita nella legge sull’ordine pubblico come norma ad hoc varata dal Gran consiglio: la legge sulla dissimulazione del volto. Le trasgressioni saranno punibili con una multa fino a 1000 franchi svizzeri. La legge anti-burka è il punto finale di un referendum organizzato nel cantone di lingua italiana della Confederazione il 22 settembre 2013 vinto dai promotori con il 65,4 dei votanti il cui risultato è stato l’inserimento nella Costituzione cantonale il divieto di coprirsi il volto. Il Ticino è il primo cantone svizzero ad adottare una norma di questo genere e ha assunto una dimensione nazionale con il lancio di un’iniziativa popolare sul piano federale per far si che la Confederazione imiti lo stop voluto dai ticinesi. Un analogo divieto relativo al burqa e al nikab è già in vigore anche in Francia. Detto della multa che colpirà i trasgressori, cambieranno numerose cose perché, spiega il direttore delle istituzioni cantonali, Norman Gobbi, il divieto “è solo uno dei tanti elementi” di una nuova legge sull’ordine pubblico. Una legge che, ha spiegato al Corriere del Ticino di lugano, “permetterà ad esempio di lottare anche in maniera significativa contro l’accattonaggio e il littering, due fenomeni che possono favorire il generarsi di una percezione di insicurezza nei cittadini”. Il divieto della dissimulazione del viso, sempre secondo Gobbi, è collegato all’esigenza di mantenere l’ordine pubblico per esmepio in manifestazioni sportive o anche “a un certo tipo di raduni politici” ; e permette “di ribadire i nostri valori senza riferimento , ha precisato, a questioni religiose”.

Ti potrebbero interessare anche:

La Svezia va a sinistra, ma cresce l'estrema destra. Il premier Reinfeldt si dimette
Siria, ucciso in bombardamento leader militare di al Nusra
Donne in pensione a 62-63 anni con tagli dell'assegno del 10%
MAFIACAPITALE/ Monge, davanti al gup chiarirò la mia posizione
SCENARI/ Debiti, polemiche e progetti sulla carta, la pesante eredità del sindaco dimissionato
Respinti cinque libici a Genova, in nave con cinque auto nuove



wordpress stat