| categoria: In breve, Latina, Senza categoria

Festival del Cinema a Sabaudia, si riparte dalla coppia Izzo-Tognazzi

1842429_simona_izzo_ricky_tognazzi_
Un luogo di mare tra i più belli del litorale laziale, dove la letteratura e il cinema hanno incontrato il fascino di una natura da sogno, selvaggia e leggendaria, che rimanda fino al mito di Circe: è questo il contesto che caratterizzerà la seconda edizione di Sabaudiafilm.com-media, rassegna cinematografica estiva in programma nella nota località pontina dal 9 al 17 luglio, sotto la direzione artistica di Ricky Tognazzi e Simona Izzo, una delle coppie cinematografiche più frizzanti della commedia italiana.
La rassegna vedrà alternarsi proiezioni e dibattiti in un clima di festa e vacanza sullo sfondo dello scenario “metafisico” di Sabaudia, città amata da registi e scrittori, attori e campioni del calcio: qui, infatti, nel corso degli anni hanno villeggiato e vissuto personalità come Alberto Moravia e Dacia Maraini, Bernardo Bertolucci e Dino Risi, Mario Schifano e Vincenzo Cerami, ma anche Francesco Totti, Anita Ekberg, Marco Ferreri. Ed è proprio guardando al passato di Sabaudia, perfetto set cinematografico oltre che luogo di vacanza, che Simona Izzo e Ricky Tognazzi hanno voluto proporre titoli di grande successo della recente stagione cinematografica, con un occhio rivolto ai cambiamenti che la società italiana sta vivendo in questi anni. Non a caso, la pellicola che aprirà la rassegna (Io e lei di Maria Sole Tognazzi, con Sabrina Ferilli e Margherita Buy) si accompagnerà idealmente al dibattito intitolato “Famiglia 2.0”, dedicato alle formazioni famigliari recentemente riconosciute dalla legge Cirinnà (alla tavola rotonda, in programma giovedì 14 luglio nella Corte comunale, parteciperà anche la relatrice del progetto di legge che ha regolamentato le unioni civili).
Tra i titoli in concorso: Loro chi?, di Francesco Miccichè e Fabio Bonifacci, con Marco Giallini ed Edoardo Leo (10 luglio); Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, film corale con Kasia Smutniak, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston, Edoardo Leo e Anna Foglietta (12 luglio); Quo vado?, l’ultimo straordinario successo di Checco Zalone, regia di Gennaro Nunziante (13 luglio); Assolo, seconda prova registica di Laura Morante (14 luglio); Onda su onda, l’ultima fatica di Rocco Papaleo, dove l’attore lucano recita accanto all’amico Alessandro Gassmann (15 luglio). A chiudere la selezione ufficiale, il 16 luglio, Forever young, dello scrittore e regista Fausto Brizzi, interpretato tra gli altri da Fabrizio Bentivoglio, Sabrina Ferilli e Teo Teocoli, mentre lunedì 11 sarà la volta di Troppo napoletano di Gianluca Ansanelli.
Ma SABAUDIAFILM.COM-MEDIA è anche altro: parallele alla selezione ufficiale, una rassegna dedicata alle serie web – tra cui Il candidato con Filippo Timi e Lunetta Savino (13 luglio) e il fenomeno The Pills (16 luglio) – ed una rivolta al cinema Lgbt – da I ragazzi stanno bene con Julianne Moore e Annette Bening (11 luglio) a Mine vaganti di Ferzan Ozpetek (10 luglio); da Gli amanti passeggeri di Pedro Almodòvar (9 luglio) a Felice chi è diverso (15 luglio), documentario semi-sconosciuto di Gianni Amelio su come si è evoluta la coppia omosessuale in Italia dagli anni del fascismo ad oggi.
A presiedere la giuria del festival Marco Risi, affiancato da colleghi di tutto rispetto come Nancy Brilli, Laura Delli Colli, Iaia Forte e Marco Giusti. Insieme sceglieranno i premi da assegnare al miglior film, ai migliori attore e attrice, alla migliore sceneggiatura. Sarà anche consegnato un premio “Monica Scattini” alla carriera a Lino Banfi, che proprio il 9 luglio, giorno di apertura della rassegna, festeggerà i suoi 80 anni.

Ti potrebbero interessare anche:

Giuliano Amato e il senso del pudore. Degli altri
No a una sanità all’italiana, campagna choc in Svizzera
In auto contro la Casa Bianca, indagati due agenti del Secret service dopo una notte brava
Allarme, non panico, istruzioni per l'uso
Ferisce compagno della figlia, arrestata la Moretti, ex Banda della Magliana
Messina, si risveglia dal coma dopo 4 anni: risponde alle domande e canta Ranieri e Baglioni



wordpress stat