| categoria: sport

Rio 2016, addio. La Iaaf sospende Alex Schwazer

FILE - In this file photo taken on Aug. 8, 2012, Italy's Alex Schwazer cries as he attends a press conference in Bolzano, northern Italy.  The Italian track and field federation said Wednesday ,June 22, 2016 that 2008 Olympic race walking champion Alex Schwazer has failed another doping test,  a May 12 retest of a Jan. 1 control sample. The retest was conducted after Schwazer qualified for the Olympics in Rio de Janeiro. (ANSA/AP Photo/Othmar Seehauser, File) [CopyrightNotice: Copyright 2016 The Associated Press. All rights reserved. This material may not be published, broadcast, rewritten or redistribu]

FILE – In this file photo taken on Aug. 8, 2012, Italy’s Alex Schwazer cries as he attends a press conference in Bolzano, northern Italy. The Italian track and field federation said Wednesday ,June 22, 2016 that 2008 Olympic race walking champion Alex Schwazer has failed another doping test, a May 12 retest of a Jan. 1 control sample. The retest was conducted after Schwazer qualified for the Olympics in Rio de Janeiro. (ANSA/AP Photo/Othmar Seehauser, File) [CopyrightNotice: Copyright 2016 The Associated Press. All rights reserved. This material may not be published, broadcast, rewritten or redistribu]

La Iaaf, la federazione internazionale di atletica leggera, ha sospeso con effetto immediato il marciatore azzurro Alex Schwazer. L’altoatesino era risultato positivo ad un controllo antidoping effettuato a inizio anno e reso noto le scorse settimane. Secondo quanto si apprende, le analisi del campione B hanno confermato i risultati del campione A. Schwazer era tornato alle gare a maggio, dopo aver scontato una squalifica di tre anni e mezzo sempre per doping.

Schwazer era risultato positivo al testosterone ad un controllo effettuato il primo gennaio ma i risultati sono stati resi noti lo scorso 21 giugno. I risultati delle controanalisi hanno confermato la positività e per l’altoatesino le porte dei Giochi di Rio a questo punto si chiudono definitivamente. Schwazer era risultato positivo all’epo ad un controllo antidoping alla vigilia dei Giochi di Londra 2012 e squalificato per tre anni e mezzo, con un’appendice di ulteriori tre mesi. La squalifica di Schwazer è terminata il 29 aprile 2016 e a maggio il marciatore si è presentato al via nel campionato del mondo a Roma, vincendo la 50 km e conquistando il pass olimpico. Poi la nuova positività ed oggi la sospensione della Iaaf.

Ti potrebbero interessare anche:

Allegri, ci siamo giocati il jolly con la Roma
Tavecchio, "c'e' un piano per far giocare Parma-Atalanta"
SERIEB/ Carpi è sempre più vicino alla serie A
Chievo-Carpi 1-0, emiliani nei guai
Paralimpiadi: -1 al via, oggi inaugurazione di Casa Italia
Crisi Napoli, passa il Besktas e allontana gli ottavi



wordpress stat