| categoria: Senza categoria, società

Alla ricerca di like, i narcisisti dipendono dai social

Pubblicano solo foto con lo sguardo giusto, senza mai dimenticare di postare le esperienze particolari o il commento sul fatto del giorno, sono delusi se non raggiungono il numero sperato di ‘like’. In cerca di autopromozione e ammirazione, i narcisisti rischiano, secondo uno studio dell’Università di Firenze, di diventare dipendenti da Facebook e Twitter. I social network, infatti, sono il terreno ideale per far proliferare il narcisismo.

Lo studio, condotto da Silvia Casale, Giulia Fioravanti e Laura Rugai e pubblicato sulla rivista Cyberpsychology, Behavior, and Social Networking, ha preso in esame un campione di 535 studenti che hanno completato un questionario per valutare la relazione tra propensione al narcisismo e l’uso di Internet. Ne è emerso che i ‘narcisisti vulnerabili’, cioé quelli insicuri e con meno autostima, sono quelli più propensi a preferire le iterazioni attraverso lo schermo piuttosto che faccia a faccia, e corrono il rischio di diventarne dipendenti.

I ‘narcisisti megalomani’ o grandiosi, invece, cioè che tendono all’esibizionismo ma non temono il contatto col mondo reale, vanno apertamente a caccia di consensi e, allo stesso tempo, sono meno ‘addicted’ ai social media. Dal punto di vista dell’utilizzo dei social network, inoltre, non sono state riscontrate differenze significative tra i narcisisti grandiosi e i non-narcisisti.

Ti potrebbero interessare anche:

Turismo accessibile, Siracusa e Noto per tutti
Il Prefetto: Roma-Lazio mai piu' di notte
Imu, parte l'esame alla Camera. Verso modifiche
INDAGINE ASL/ Nel Viterbese uso di casco e cinture inferiore alla media regionale
Nizza, governo francese sotto accusa: grossa falla nella sicurezza
Russia, nuovo caso Litvinenko? Avvelenato un dissidente



wordpress stat