| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Cinghiali tra i rifiuti per strada. Campanello d’allarme per la Raggi

1846785_cin1Ingenua la Raggi e ingenuo il suo nuovo assessore. Come si può sfidare l’Ama, sfidare l’emergenza rifiuti che rischia di soffocare la capitale, promettere una svolta in cinque giorni, e sperare di farcela? Il monito, il richiamo alla realtà arriva secco, immediato, brutale. Una bella foto di cinghiali che grufolano tra i rifiuti in una strada certo non centralissima ma pur sempre nel Municipio del sindaco.Il parco urbano del Pineto e la riserva naturale dell’Insugherata sono a due passi. Storia vecchia, nel Natale del 2013 la foto dei maiali che pascolavano tra le immondizie di Boccea fece il giro del mondo e divenne l’immagine emblematica dell’emergenza che stritolava Roma e i romani. Due anni dopo il replay, maiali diversi ma stessa location. L’allora sindaco Marino si rese in qualche modo ridicolo intimando al proprietario degli animali di tenerli a bada con la minaccia di sopprimerli se non fosse stata rispettata la prescrizione. Come se il problema fosse quello. Virginia Raggi si è insediata da una manciata di giorni, le fanno trovare i cinghiali. Difficile pensare che li abbiamo portati lì apposta per crearle un problema. Certo chi ha fatto girare la foto non ha fatto un favore al sindaco e al nuovo assessore all’Ambiente Paola Muraro, costrette anche a subire l’ironia dell’opposizione. C’è da sperare che la giunta grillina prenda le misure in fretta della situazione, prima che l’opinione pubblica capitolina riconsideri in modo critico la clamorosa attribuzione di fiducia concessa il mese scorso.

Ti potrebbero interessare anche:

La Regione approva il Piano per la Riserva Naturale Valle dei Casali
Rimini, rivolta dei venditori abusivi contro i vigilantes sulla spiaggia
Riforme, giornata decisiva: oggi la capigruppo per mandare il ddl in Aula in settimana
Il Papa a febbraio in Messico, da Guadalupe a Ciudad Juarez
Birmania, eletto il nuovo presidente: è Htin Kyaw
IL PUNTO/ Tavolo per Roma, tutto qui Ci vuol altro per salvare la capitale



wordpress stat