| categoria: politica

Passa alla Camera il ddl sul reddito di inclusione

Semaforo verde al reddito di inclusione. La Camera ha approvato un emendamento del Pd al ddl di contrasto alla povertà che prevede «l’introduzione di una misura nazionale di contrasto della povertà», denominata «reddito di inclusione». A favore hanno votato 226 deputati della maggioranza, contro 50 dei gruppi di opposizione. Il testo del ddl, che è una delega al Governo, già prevedeva l’introduzione di «una misura nazionale di contrasto della povertà». L’emendamento della deputata Pd Donata Lenzi ha proposto di denominare questo strumento «reddito di inclusione».ritico il M5S
Luigi Di Maio ha parlato di «ipocrisia» del Pd, Alessandro Di Battista di «mancetta», mentre Giorgio Sorial è ricorso a una metafora: «è come il pecorino cinese, che si chiama così ma è fatto con il latte di mucca». Ma critiche dello stesso tipo sono arrivate anche da altri gruppi di minoranza, come Walter Rizzetto di Fdi che ha parlato di «truffa semantica». E alla fine tutti i deputati di opposizione hanno votato contro, mentre a sostegno dell’emendamento di Lenzi hanno votato tutti i parlamentari di maggioranza.

Ti potrebbero interessare anche:

Riforma in salita, Altolà di Forza Italia. La minoranza Pd tiene il punto
Falso in bilancio,Alfano cambia idea, “il governo andrà avanti”
Ecco la Leopolda, ma la minoranza Pd non ci sarà
Caso Lodi, il sindaco arrestato: «Sì, ho alterato il bando»
Vitalizi, Di Maio spaventa gli ex parlamentari: «Ve li togliamo anche se piangete»
IL PUNTO/ Tutti ai piedi di Giuseppe Conte



wordpress stat