| categoria: esteri, Senza categoria

Melania Trump “copia” Michelle Obama nel discorso alla Convention. Ed è bufera

Si è aperto con l’aspirante first lady Melania la convention repubblicana che incoronerà giovedì Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca. “Mio marito è l’uomo giusto”, assicura lei, ma arriva anche la prima ‘grana’ con l’accusa di plagio di un discorso di Michelle Obama.

L’intervento di Melania Trump e’ adesso al centro di discussioni e polemiche dopo che e’ stato notato come il suo discorso in alcuni passaggi – due in particolare – sia quasi identico a quello pronunciato da Michelle Obama nel 2008 e proprio durante la convention democratica che incoronò Barack Obama candidato alla presidenza. I media Usa già parlano di possibile plagio. Poco dopo la conclusione della prima giornata di convention sono cominciate subito a circolare segnalazioni di similitudini tra il discorso appena pronunciato da Melania Trump e quello di Michelle Obama otto anni fa tra l’altro in una analoga circostanza. Queste si sono fatte poi sempre piu’ insistenti quando l’accostamento e’ stato fatto prima ‘testo contro testo’ e poi mettendo a confronto i video dei due interventi, fino ad arrivare ad individuare i due passaggi che risultano molto simili, in una parte anche parola per parola, nel punto in cui in entrambi i casi si pone l’accento sui valori familiari e gli insegnamenti da genitori a figli.

La difesa – La campagna di Trump risponde alle accuse di plagio per il discorso dell’aspirante first lady Melania alla convention repubblicana:”la sua esperienza di immigrata e il suo amore per l’America sono emersi nel suo discorso”, ha detto il portavoce di Trump Jason Miller. “Nello scrivere il suo splendido discorso, il team di scrittori di Melania ha considerato quello che è stato fonte di ispirazione nella sua vita e in alcuni passaggi ha incluso frammenti che riflettono il suo pensiero” ha aggiunto. Il portavoce non ha citato il discorso di Michelle Obama alla convention democratica del 2008 con il quale sono state notate somiglianze.

Il discorso – “Se volete qualcuno che lotti per voi, ve lo posso assicurare, e’ lui”. L’attesa era tutta per lei, nella prima serata della convention repubblicana a Cleveland: Melania Trump alle prove da first lady. Ad annunciarla il candidato presidente in persona, giunto nell’arena sulle note di ‘We are the champions’ dei Queen, sui megaschermi la sua siluette in controluce: “Eccovi la prossima first lady degli Stati Uniti”.

Ti potrebbero interessare anche:

Caccia alle risorse per fermare l'Iva, venerdì al Consiglio dei Ministri le scelte finali
In stato confusionale"evade" per 24 ore dall'ospedale. Rintracciato
Orrore senza fine in Nigeria, altre due bambine kamikaze
Libia: Pinotti, impensabile intervento militare
Rom, la ricetta Raggi: con i fondi Ue chiudiamo i campi
SICILIA/Cancelleri (M5S) designa assessore in pectore l'agronoma Federica Argentati



wordpress stat