| categoria: società

Siamo un popolo di “bulli? L’Aied Roma lancia un sondaggio

L’Associazione Italiane per l’Educazione Demografica Roma lancia un sondaggio on line per studiare il fenomeno del bullismo.Prepotenze, minacce, aggressioni fisiche e intimidazioni attraverso la rete: la “baby violenza” colpisce un ragazzo su cinque, secondo recenti ricerche.E nella stragrande maggioranza dei casi le violenze, psicologiche, verbali o fisiche avvengono nel luogo in cui i giovani trascorrono numerose ore delle loro giornate e vivono le loro principali esperienze, la scuola.

Hai mai subito atti di bullismo o cyberbullismo? Quali episodi di violenza hai subito e dove si sono verificati? Con chi ne hai parlato, o al contrario, perché non hai avuto il coraggio di denunciare le prepotenze subite? E quali iniziative sarebbe necessario attivare per combattere un fenomeno tanto pericoloso quanto silenzioso e sotterraneo.

L’Aied, Associazione Italiana per l’Educazione Demografica, lancia in rete l’iniziativa #NOBULLISMO – Voce ai giovani. Una ricerca-sondaggio on line, realizzato in collaborazione con Termometro Politico, per entrare nel mondo dei giovani, parlare lo stesso linguaggio, capire i motivi che sono alla base della “violenza bulla” e le reazioni di chi la subisce.

I risultati ottenuti dalle risposte, che saranno raccolte in forma anonima, saranno analizzate e rielaborate in uno studio che sarà presentato il prossimo 26 novembre.

L’Aied propone anche una gara di idee per confrontarsi e fornire un contributo concreto per promuovere la creazione e la diffusione di una società basata su confronto, libertà e sicurezza.

Infatti, dopo aver dedicato negli scorsi anni, iniziative al tema della violenza sulle donne, della sessualità consapevole e della valorizzazione della sessualità di genere, l’Aied scende sul terreno dei giovanissimi, convinta che i ragazzi oggi più che mai abbiano bisogno di supporto e vicinanza e che sia necessario un lavoro costante per educare gli uomini e le donne di domani alla libertà e al rispetto reciproco.

Ti potrebbero interessare anche:

Quell'imbarazzante battesimo in chiesa che fa discutere
Sempre più italiani connessi a Internet 'mobile only'
LA CITTA' PRODUTTIVA/ La Biennale dello Spazio Pubblico arriva a Campobasso
Eurostat. Italiani “campioni” di solitudine: si sentono isolati più del doppio che negli altri Stati...
Tecnologici e social, così i supermercati conquistano i Millennial
Bambini confusi, no al genitore zerbino. I consigli per non fare errori educativi



wordpress stat