| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Migranti si gettano in mare a Ventimiglia e raggiungono la Francia a nuoto

550x189x1896613_ventim_jpg_pagespeed_ic_Zyau3obROdI migranti che si erano assiepati alla pinetina dei Balzi Rossi, a Ventimiglia, hanno forzato il cordone di polizia e hanno raggiunto gli scogli dei Balzi Rossi da dove si sono gettati in mare e, a nuoto, hanno raggiunto lo spazio acqueo francese. La polizia italiana ha sparato alcuni lacrimogeni che però non hanno impedito al gruppo di raggiungere e occupare simbolicamente una scogliera a Menton Garavan. I migranti, alcuni dei quali sono lievemente feriti, sono sorvegliati a vista dalla polizia francese. Uno dei profughi ha sventolato la maglietta bianca come a invocare una tregua.

Dei circa 300 profughi che hanno sfondato il cordone di polizia italiana, una parte ha raggiunto la Francia nuotando e un’altra parte correndo oltre confine e sfondando il cordone di polizia francese, riversandosi sulle spiagge piene di turisti, attraverso l’Aurelia. La police nationale e la polizia italiana hanno sparato lacrimogeni e schiumogeni ma la corsa dei migranti non si è fermata.

Ti potrebbero interessare anche:

Tina Turner diventa un'entusiasta cittadina svizzera
Quote rosa, il Tar respinge il ricorso dei 5 Stelle in Regione
Inps, al via la rivoluzione, spending review e servizi on line
Usa: sparatoria in night club in Florida, tra i due morti un ragazzino di 12 anni
Grottaferrata, l'hospice dell'INI festeggia il sesto compleanno
Rieccolo, De Vito sfida tutti e torna in Campidoglio



wordpress stat